Questo sito contribuisce alla audience de

Tina Weirather e quel diario ritrovato: "Io, a 17 anni e con due ginocchia a pezzi che sognavo..."

Foto di Redazione
Info foto

2020 Getty Images

Sci Alpinola campionessa che lascia

Tina Weirather e quel diario ritrovato: "Io, a 17 anni e con due ginocchia a pezzi che sognavo..."

Il giorno dopo l'annuncio del ritiro, la campionessa racconta un retroscena splendido di quella ragazzina poi capace di trasformare il sogno in realtà.

Ricordate Sofia Goggia e quel pensiero che, scritto da bambina, la proiettava verso il titolo di campionessa olimpica di discesa?

Il giorno dopo il ritiro, anche Tina Weirather ha svelato un retroscena molto bello sui suoi pensieri di ragazzina che, appena 17enne e già con vari infortuni alle ginocchia che la condizioneranno per tutta la carriera, aveva in qualche modo previsto tutto.

La campionessa del Liechtenstein ha raccontato di aver ritrovato, lo scorso autunno, un diario dove, in una piramide di obiettivi e sogni da realizzare negli anni futuri, indicava una sfera di cristallo, la vittoria in tre discipline, una medaglia mondiale e una olimpica quali focus nel mirino. Ebbene, con le coppe di specialità che sono diventate pure due, Tina ce l'ha fatta: “Quando ho scritto tutto questo, avevo 17 anni ed ero a casa con due ginocchia ferite – il ricordo di Weirather – Il mio miglior risultato in Coppa del Mondo era stato un 8° posto e lavoravo con uno psicologo sportivo per superare il fatto di essermi infortunata ad entrambe le ginocchia.

Mi vergognavo un po' di questa lista di obiettivi, tanto da non mostrarla per non far pensare a nessuno che fossi pazza o così ingenua. Mi sono dimenticata di questo diario sino a quando l'ho ritrovato lo scorso autunno e mi sono venute le lacrime agli occhi, perchè tutto sembrava un sogno lontano. Ora posso guardarmi indietro e dire “ce l'ho fatta”.

Durante la mia carriera, quando ho vinto l'argento mondiale volevo l'oro, e con due sfere di cristallo in bacheca ne volevo una terza. Alla fine, però, se scrivi i tuoi sogni quando hai 17 anni e questi sono diventati realtà, non puoi avere rimpianti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
87
Consensi sui social