Questo sito contribuisce alla audience de

Nicole Schmidhofer rivede la luce: eccola sugli sci dopo quasi 10 mesi. "Una sensazione indescrivibile"

Foto di Redazione
Info foto

oesv.at

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Nicole Schmidhofer rivede la luce: eccola sugli sci dopo quasi 10 mesi. "Una sensazione indescrivibile"

A Soelden il primo approccio sulla neve per la velocista austriaca, che il 18 dicembre 2020 si era letteralmente distrutta il ginocchio sinistro nella prima discesa in Val d'Isère. La sua emozione e l'obiettivo di affrontare il primo training con la squadra già a novembre in quel di Copper Mountain.

Quasi dieci mesi di lunghissima attesa, quattro operazioni necessarie per ricostruire il ginocchio sinistro, letteralmente distrutto nell'impatto contro le reti (e oltre) della prima discesa sulla Oreiller-Killy, lo scorso 18 dicembre nell'opening di velocità in Val d'Isère.

Nicole Schmidhofer rivede la luce, visto che nelle scorse ore è tornata finalmente sugli sci accarezzando la neve di Soelden; l'iridata di super-g nel 2017 a Sankt Moritz, ha passato ben 42 giorni in ospedale dopo il primo intervento, con 4 mesi di stampelle e il lavoro di preparazione fisica cominciato praticamente in estate. “La sensazione di essere finalmente in pista dopo una così lunga pausa dall'infortunio è indescrivibile e difficile da esprimere a parole – ha dichiarato “Nici” all'ufficio stampa dell'OESV - La tensione per le prime curve era altissima e quasi paragonabile a quella di tante gare.

E' stato un momento molto emozionante per me e sono davvero felice di sentirmi così bene, il ginocchio non mi ha procurato dolore. Certo, sono ancora lontana da poter sciare in modalità racing, ma se tutto va secondo i piani, potrei andare con la squadra a Copper Mountain, ad inizio novembre”.

L'esordio a Lake Louise, dove ha vinto tre delle sue quattro gare in Coppa del Mondo? Potrebbe non essere impossibile...

© RIPRODUZIONE RISERVATA
269
Consensi sui social