Giovedì 23 Maggio, 13:18
Utenti online: 559
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

foto di FABOBO

Ilka Stuhec parla ai tifosi a Maribor: "Periodo turbolento, ma sono pronta a tornare nuovamente"

Ilka Stuhec parla ai tifosi a Maribor: 'Periodo turbolento, ma sono pronta a tornare nuovamente'

La campionessa slovena è stata ricevuta dalle istituzioni del paese, dopo il bis mondiale in discesa e l'ennesimo infortunio. La voglia di vincere ancora non manca, anzi...

Per Ilka Stuhec, quella conclusa anticipatamente nelle scorse settimane è stata una stagione dai due volti.

Capace di rientrare alla grande nel circuito, con il trionfo in Val Gardena e, soprattutto, il clamoroso bis mondiale in discesa libera, abbinando all'oro conquistato a Sankt Moritz 2017 quello della rassegna iridata di Are 2019, proprio due settimane dopo la festa in terra svedese è arrivato l'ennesimo stop per la sfortunata 28enne di Slovenj Gradec.

Nella discesa di Coppa a Crans Montana, vinta da Sofia Goggia, Ilka si è lesionata il legamento crociato posteriore del ginocchio sinistro, un infortunio gestibile in maniera differente rispetto a quello al crociato anteriore che l'aveva costretta a saltare per intero la stagione olimpica. La vincitrice della Coppa del Mondo di discesa libera 2016/17, infatti, non si è operata e confida di poter rientrare già a buoni livelli nella prossima stagione, come ha confermato di fronte a migliaia di tifosi che l'hanno accolta a Maribor, in occasione di un incontro per festeggiare un'annata comunque splendida.

Accolta dal sindaco della cittadina slovena, Sasa Arsenovic, e dal presidente del comitato olimpico della Slovenia, Bogdan Gabrovec, Ilka ha ammesso: “Si tratta di un periodo abbastanza turbolento, quello appena passato, ma è bello ritrovare tanta gente che mi sostiene. Farò in modo di rientrare al massimo anche dopo quest'ultimo infortunio”.

Gabrovec non ha esitato a mettere una bella pressione sulla sua stella più luminosa, che in qualche modo ha ereditato il ruolo di punta della nazionale slovena da una certa Tina Maze... “Crediamo e sappiamo che la medaglia d'oro per la Slovenia possa regalarcela di nuovo proprio Ilka. Non è una pressione, crediamo veramente che a Pechino 2022 lei possa farcela”.

Intanto, Ilka deve ancora definire il nuovo staff che la affiancherà nei prossimi mesi di lavoro: oltre a mamma Darja, naturalmente, dopo aver annunciato l'addio con il tecnico Gregor Kostomay e con la preparatrice Anja Sesum, mentre è confermato lo skiman Ales Sopotnik.

© RIPRODUZIONE RISERVATA