Martedì 17 Settembre, 8:19
Utenti online: 915
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

foto di Getty Images

Anna Veith smentisce le voci: "Ritiro? Macchè, ci riprovo ancora e sempre più motivata per tornare al top"

Anna Veith smentisce le voci: 'Ritiro? Macchè, ci riprovo ancora e sempre più motivata per tornare al top'

In una conferenza stampa a Vienna, la fuoriclasse salisburghese ha confermato la prosecuzione della carriera dopo l'ennesimo infortunio alle ginocchia patito lo scorso gennaio

Compirà 30 anni il prossimo 18 giugno, ma dopo i gravissimi infortuni delle ultime stagioni, in particolare l'ultimo occorsole in un allenamento in Val di Fassa con la rottura dei crociati del ginocchio destro, molti indicavano una conclusione anticipata della carriera.

E invece no, Anna Veith vuole riprovarci ancora e, com'era già trapelato nelle ultime settimane, oggi stesso la due volte vincitrice della Coppa del Mondo ha confermato la prosecuzione della sua avventura nel grande sci, parlando in conferenza stampa a Vienna.

Questo sport è molto importante per me, voglio provarci ancora e sempre più motivata. Ho un nuovo fuoco dentro e non vedo l'ora che arrivi l'inverno. Voglio tornare al vertice in due discipline (gigante e super-g) e so che la strada sarà lunga, ma il primo obiettivo è tornare sulla neve e ricominciare”.

Difficilissimo rivederla a Solden, nel gigante d'apertura del prossimo 26 ottobre: “Non è un obiettivo concreto – ha detto Anna – e voglio ascoltare il mio corpo e capire quando sarà pronto. Ho vissuto un'esperienza drammatica, dopo due infortuni così gravi, ma so cosa devo fare per recuperare, dalla riabilitazione al lavoro fisico e, finalmente, gli allenamenti sulla neve”.

Veith, che ha vinto la sua ultima gara di Coppa a Val d'Isere, nel super-g del dicembre 2017, ottenendo però un fantastico argento olimpico nella stessa specialità a PyeongChang 2018, beffata per un solo centesimo da Ester Ledecka, è stata supportata in pieno anche dal presidentissimo dell'OESV, Peter Schrocksnadel, presente in conferenza a Vienna.

Non c'è alcuna pressione da parte nostra, Anna avrà tutto il tempo per provare a rientrare – le parole del numero 1 della federazione austriaca – Ha svolto un lavoro enorme per tornare la prima volta e ha l'ambizione e la voglia per farlo di nuovo, la supporteremo facendo tutto il possibile per lei”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA