Questo sito contribuisce alla audience de

Accordo fatto tra Ester Ledecká e la Repubblica Ceca

Accordo fatto tra Ester Ledecká e la Repubblica Ceca
Info foto

Getty Images

Sci AlpinoSci alpino femminile

Accordo fatto tra Ester Ledecká e la Repubblica Ceca

L’intesa è stata trovata: Ester Ledecká continuerà a gareggiare per i colori della Repubblica Ceca nella stagione che sta per cominciare.

La doppia campionessa olimpica di superG e di gigante parallelo e il suo management si sono accordati con la federsci ceca anche se formalmente la firma non c’è ancora. Tuttavia, in una conferenza stampa, il boss federale dello sci alpino Ladislav Forejtek ha detto che i rappresentanti di Sport Invest hanno approvato l’accordo.

Ester avrà più libertà nello scegliere partner commerciali e l’accordo comprende maggiori finanziamenti che porteranno il management a investire maggiormente su altri atleti seniores e juniores. L’accordo sarà valido per tutto il quadriennio olimpico. “Ieri (lunedì per chi legge, ndr) ci siamo accordati definitivamente e penso molto bene sia per Ester sia per la federazione” ha detto Forejtek.

Il manager di Sport Invest di Ledecká David Trávníček l’ha confermato in un comunicato stampa: “Abbiamo approvato tutti i punti dell’accordo, tutte le firme devono essere apposte ma i negoziati sono stati molto complicati ma siamo contenti di esserci riusciti ed Ester ha ottenuto la libertà di scegliersi gli sponsor”.

Attualmente Ledecká si sta allenando all’estero così non può mettere la sua firma sul contratto ma è comunque contenta per la felice conclusione di mesi di trattative che da settembre sono state anche molto dure: “Sono grata al mio management che mi risolve tutti i problemi ormai da diversi anni. So di essere in buone mani e che tutto andrà bene e posso anche permettermi di non partecipare in primo piano alle discussioni” ha detto la 23enne fuoriclasse nata a Praga.

Lo scorso 28 settembre Foretek insieme al capo della sezione snowboard Miroslav Schimmer ha mandato una comunicazione ai media dalla quale sembrava che tutto fosse saltato ma adesso vede questa iniziativa come qualcosa che ha causato uno svantaggio e il rischio di collasso di un intero settore. Poi rivela di aver chiesto un incontro direttamente ai genitori di Ester per far ripartire in modo più sereno i negoziati.

La federazione dovrebbe ricevere almeno 800.000 corone all’anno secondo l’attuale contratto che potrebbero crescere ulteriormente fino alla conclusione del quadriennio olimpico, e si auspica che dopo il 2022 incidenti di percorso di questo tipo non accadano più anche se nel passato ci furono altri negoziati difficili, per esempio col saltatore vincitore della Tornee dei 4 Trampolini del 2006 Jakub Janda e con la fondista oro a Torino 2006 nella 30 km mass start Kateřina Neumannová.

Ledecká, sostiene il suo management, ha rifiutato le 800.000 corone perché fornirà il maggior numero di soldi grazie ai suoi risultati, che sicuramente saranno ancora di grande spessore. Ai colloqui era presente il rappresentante del governo Milan Hnilička, ex portiere di hockey su ghiaccio: "Ester è nostra, nessuno può immaginare diversamente, quindi ho logicamente sentito il bisogno di aiutare l'accordo di entrambe le parti e apprezzo come si siano finalmente messe d’accordo finalmente unito", ha detto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
61
Consensi sui social