Mercoledì 19 Giugno, 23:05
Utenti online: 462

L'Italia batte l'Austria agli shoot-out e rimane nell'Elite dell'hockey mondiale!

L'Italia batte l'Austria agli shoot-out e rimane nell'Elite dell'hockey mondiale!

Dopo 11 anni di alterne promozioni e retrocessioni, la nazionale italiana ottiene la salvezza nella massima divisione mondiale dell'hockey ghiaccio. Questa sera a Bratislava gli azzurri di coach Clayton Beddoes hanno infatti battuto nella sfida decisiva per la permanenza nella serie A dell'hockey mondiale l'Austria

Un match ricco di grandi emozioni tra le due squadre fanalino di coda del girone B di questa rassegna iridata, che si è risolto solamente agli shoot-out grazie al "rigore" decisivo segnato dall'italo-canadese Sean McMonagle che ha firmato il definitivo 4 a 3 per gli azzurri.

La partita come da pronostico l'ha fatta l'Austria, che nei 65 minuti di gioco (60 regolamentari più 5 di over time ndr), ha tirato in porta ben 41 volte contro i soli 22 tentativi azzurri. Statistiche a parte l'Italia quest'oggi ha trovato finalmente una maggiore concretezza  sotto porta che abbinata alla bravura del goalie Andreas Bernard (38 parate) ha permesso di fronteggiare al meglio l'avversario diretto nella lotta alla salvezza

Il match inizia nel segno dei colori azzurri, con Bardaro che al minuto 9'59 sblocca il risultato con un'azione in solitaria partendo da metà campo. Passa appena un minuto e mezzo e l'Austria pareggia con Ganahl. Il pari dà la carica ai bianco-rossi che iniziano a macinare gioco e al minuto 16'08 trovano il goal del provvisorio 2 a 1 con Raffl con cui si chiude il primo tempo.

Il secondo drittel vede nuovamente l'Austria in avanti che però non riesce a capitalizzare le diverse occasioni create, così al trentaquattresimo arriva il pareggio italiano. Kostner riceve il disco in posizione centrale e, tutto solo, è libero di scagliare la conclusione verso la porta di Kickert, non lasciandogli scampo. Cinque minuti più tardi l'Italia passa di nuovo in vantaggio. Rosa lasciato libero dalla retroguardia austriaca riceve il disco e da posizione leggermente spostata sulla destra, lascia partire un tiro imparabile per il 3-2 azzurro con il quale si chiude il secondo tempo.

Il terzo periodo si apre subito con l'Austria grande protagonista. Dopo appena 105 secondi, Raffl sigla la doppietta personale portando il risultato nuovamente in parità. Nei rimanenti minuti di tempo e nei supplementari l’Austria continua a fare la partita ma l’Italia tiene e si arriva così agli shoot-out

Dopo le marcature di Komarek e Rauchenwald per l’Austria, e di Miceli e Rosa per l'Italia, entrambe le formazioni commettono un errore. Si arriva cosi al momento di Schneider che sbaglia mentre l'italo-canadese McMonagle va a segno, regalando all'Italia una storica permanenza nell'elite dell'hockey mondiale.

Assieme all'Austria retrocede pure la Francia, ultima nel gruppo A, che deve rammaricarsi per aver perso lo scontro diretto con la sorprendente Gran Bretagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA