Questo sito contribuisce alla audience de

I fratelli Shibutani trionfano nei Four Continents precedendo gli eterni rivali Chock/Bates

Foto di Redazione
Info foto

Getty Images

Figure skating - Four Continents Championships 2016

I fratelli Shibutani trionfano nei Four Continents precedendo gli eterni rivali Chock/Bates

Il primo titolo assegnato nei Campionati dei Quattro Continenti di Taipei City è stato conquistato dagli statunitensi Maia Shibutani/Alex Shibutani, che hanno sovvertito il pronostico della vigilia imponendosi con ampio margine nella prova di danza.

Gli allievi di Marina Zoueva hanno avuto la meglio sulla concorrenza in entrambi i segmenti di gara sbriciolando il primato personale e diventanto la coppia a stelle e strisce in attività con i riscontri più elevati in termini di punti.

La partita è stata vinta per dispersione sul fronte tecnico. Anche nella danza libera, ottimamente pattinata sulle note di un medley dei Coldplay, i fratelli di chiare origini asiatiche hanno fatto incetta di livelli quattro annichilendo la concorrenza sia sul base value che sul grado di esecuzione. La superiorità è stata disarmante su twizzle e diagonale in coppia, ma, nel complesso, ciascun elemento è stato eseguito con estrema precisione, compreso il cerchio fermatosi ad un comunque valido livello tre.

A questo punto, gli Shibutani, forti di due programmi che hanno riscosso consensi a scena aperta anche dai critici più spietati, si candidano a pieno titolo per occupare un posto al sole negli imminenti Campionati mondiali in programma a Boston a cavallo tra la fine di marzo e l’inizio di aprile.

Grazie ad una non banale rimonta propiziata da una danza libera senza sbavature degne di note, gli statunitensi Madison Chock/Evan Bates hanno confermato la medaglia d’argento ottenuta nella passata stagione risalendo dalla quarta posizione della short-dance. Nel caso di specie, ha impressionato la forza di reazione dei vice-campioni iridati perfettamente a loro agio nell’interpretare un medley di musiche di Rachmaninov, affrontato con elevata velocità dal primo all’ultimo secondo.

Gli Stati Uniti hanno così monopolizzato per la quinta volta nella storia le prime due posizioni. Peraltro, l’ultima doppietta risale al 2011 quando si gareggiò proprio a Taipei City e, complice il ritiro in corsa dei canadesi Virtue/Moir, la gara venne vinta da Davis/White davanti ai fratelli Shibutani.

I canadesi Kaitlyn Weaver/Andrew Poje, campioni uscenti e finora imbattuti nel corso della stagione, si sono dovuti accontentare del gradino più basso del podio affossati da una prova incolore nella danza libera, affrontata in tono dimesso tra mille incertezze. Il riscontro più elevato nella somma delle componenti del programma non è bastato a supplire al gap tecnico rispetto alle coppie statunitensi. Passaggi a vuoto di diversa portata su twizzle, trottola e rotational lift hanno compromesso la prestazione e a poco è servita la convincente esecuzione delle sequenze di passi in coppia.

Meno di due punti sono, invece, mancati a Madison Hubbell/Zachary Donohue per regalare agli Stati Uniti la seconda tripletta della storia. Ciò premesso, la progredita coppia di stanza a Montreal si è espressa oltre le aspettative della vigilia evidenziando un chiaro salto di qualità, testimoniato da una crescita di quasi cinque punti. Peraltro, nella danza libera, grazie al livello quattro ottenuto sulla diagonale, gli allievi del team diretto da Patrice Lauzon sono stati gli unici a tenere il passo dei fratelli Shibutani in termini di base value.

A seguire, con ampio distacco dal podio, si sono piazzate nell’ordine le coppie canadesi Piper Gilles/Paul Poirier ed Elisabeth Paradis/Francois Xavier Ouellette.

Non può passare inosservato il debutto con il botto in un Campionato ISU dei giapponesi Kana Muramoto/Chris Reed, autori della sesta prestazione nella danza libera e settimi nella classifica finale con tanto di nuovo primato asiatico, strappato ai cinesi Shiyue Wang/Xinyu Liu, non andati oltre la nona posizione. Peraltro, i nipponici di stanza nel Michigan si sono tolti la soddisfazione di stabilire i nuovi record continentali in ogni segmento di gara e nella danza libera sono riusciti a battere una delle coppie nordamericane.

Per quanto riguarda, invece, l’emergente movimento coreano sono arrivate notizie positive, ma contraddittorie. I quotati Rebeka Kim/Kirill Minov, vincitori dei recenti campionati nazionali e già selezionati per i Mondiali di Boston, si sono dovuti accontentare dell’undicesimo posto ampiamente preceduti sia da Yura Min/Alexander Gamelin, sorprendenti ottavi, che dai giovani Ho Jung Lee/Richard Kang In Kam, decimi. In particolare, gli allievi di Igor Shpilband, alla prima uscita in carriera in una competizione di primo livello, hanno stabilito il nuovo primato coreano infliggendo un distacco di quasi sedici punti ai più gettonati connazionali. Alla luce del risultato di Taipei City, andrà appurato se la federazione coreana (KSU)  tornerà sui suoi passi cambiando in corsa i piani per l’imminente rassegna iridata.

Grazie ai fratelli Shibutani, in passato già due volte sul podio, gli Stati Uniti hanno archiviato il decimo successo della storia nei Campionati dei Quattro Continenti, due in più rispetto a quelli conquistati dal Canada. Anche nel computo delle medaglie complessive, i numeri sorridono alle coppie a stelle e strisce arrivate a quota trentuno podi contro le ventitré presenze nelle prime tre posizioni dei sodalizi canadesi.


CLASSIFICA FINALE

1) USA - Maia SHIBUTANI / Alex SHIBUTANI    
181.62 (1|1) PB
2) USA - Madison CHOCK / Evan BATES
174.64 (4|2)
3) CAN - Kaitlyn WEAVER / Andrew POJE    
173.85 (2|4)
4) USA - Madison HUBBELL / Zachary DONOHUE    
172.29 (3|) PB
5) CAN - Piper GILLES / Paul POIRIER    
162.19 (5|5)
6) CAN - Elisabeth PARADIS / Francois-Xavier OUELLETTE    
146.94 (6|7) PB
7) JPN - Kana MURAMOTO / Chris REED
145.83 (7|6) NR
8) KOR - Yura MIN / Alexander GAMELIN    
138.42 (9|8) NR
9) CHN - Shiyue WANG / Xinyu LIU    
135.57 (8|10)
10) KOR - Ho Jung LEE / Richard Kang In KAM    
128.27 (11|9)
11) KOR - Rebeka KIM / Kirill MINOV    
122.69 (13|11)
12) JPN - Emi HIRAI / Marien DE LA ASUNCION    
117.06 (12|13)
13) CHN - Yiyi ZHANG / Nan WU    
114.84 (14|12)
14) KAZ - Anastasia KHROMOVA / Daryn ZHUNUSSOV    
110.71 (10|15)
15) CHN - Xibei LI / Guangyao XIANG    
103.75 (15|14) PB
16) AUS - Matilda FRIEND / William BADAOUI    
85.70 (16    |16)

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social