Mercoledì 13 Novembre, 3:54
Utenti online: 61
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Giornalista

foto di sportnews.bz

Dorothea Wierer e Dominik Paris incoronati sportivi altoatesini del 2019, a Zingerle il premio quale allenatore dell'anno

Dorothea Wierer e Dominik Paris incoronati sportivi altoatesini del 2019, a Zingerle il premio quale allenatore dell'anno

A Merano è andata in scena la serata dello Sporthilfe Gala che ha visto trionfare i due assi del biathlon e dello sci azzurro.

Ancora loro, Dorothea Wierer e Dominik Paris. E' vero, avevano già trionfato nell'edizione precedente del premio di sportivo altoatesino dell'anno, ma nell'annata più bella della carriera, con titolo mondiale e Coppa del Mondo per “Doro” e lo stesso bottino per “Domme”, anche se la sfera di cristallo è di specialità (quella del super-g) e non assoluta, non poteva che finire in questo modo.

Non è un caso che i due campionissimi dell'intero movimento nazionale della neve siano i due candidati anche per il premio di atleta FISI dell'anno (votazioni sino al prossimo 20 ottobre).

Wierer e Paris sono stati incoronati rispettivamente per la quarta (2014, 2015 e 2018 i precedenti trionfi della biatleta) e terza volta (il discesista vinse nel 2012 e nel 2018), con Dorothea che ha preceduto nettamente in termini di voti la pallavolista Raphaela Folie e l'atleta disabile Kathrin Oberhauser, protagonista sia nello sci alpino che nel nuoto, mentre (come prevedibile) Paris ha dovuto respingere l'assalto del volto nuovo del tennis azzurro, lo splendido Jannik Sinner esploso in questo 2019 e capace di arrivare distanziato di poco più di 1000 voti rispetto al gigante della Val d'Ultimo.

Al terzo posto un uomo della neve, l'iridato della mass Dominik Windisch; un altro rappresentante del mondo del biathlon ha ritirato un premio molto ambito, quello di allenatore dell'anno andato al responsabile della nazionale, Andreas Zingerle. E ancora sport invernali protagonisti infine con la squadra del 2019, visto che a vincere sono stati i tre ragazzi altoatesini facenti parte della compagine azzurra che, ai Mondiali di Are, ha conquistato il bronzo nel team event di parallelo. Parliamo di Alex Vinatzer, Simon Maurberger e Riccardo Tonetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA