Questo sito contribuisce alla audience de

Vittoria con la Norvegia, ko contro la Scozia, alla nazionale di curling ora servirà un miracolo

Foto di Redazione
Info foto

WCF

Curlingcampionati del mondo 2021

Vittoria con la Norvegia, ko contro la Scozia, alla nazionale di curling ora servirà un miracolo

Campionati del mondo di curling: azzurri ancora alterni, per la seconda fase e il pass olimpico decisive le ultime due sfide di venerdì, ma serviranno incroci favorevoli dalle altre partite.

Un'altra giornata dai due volti, la sesta dei Mondiali maschili di curling per l'Italia, prima vittoriosa sul ghiaccio canadese di Calgary contro la Norvegia, quindi sconfitta poco dopo dalla Scozia. Nel primo incontro gli azzurri travolgono gli scandinavi per 10-3, ma non riescono poi nel bis che avrebbe di molto alimentato le speranze di una qualificazione per la seconda fase della rassegna iridata e quindi per i Giochi Olimpici di Pechino 2022.

Il ko contro la Scozia per 7-2 riduce infatti al minimo gli incastri favorevoli per Retornaz e compagni, che proveranno comunque domani, nell'ultima giornata del round robin, a non lasciare nulla di intentato contro Danimarca e Paesi Bassi. La classifica al momento dice 8° posto con un bilancio di 5 vittorie e 6 sconfitte: per centrare il pass olimpico servono due successi e tanta fortuna nelle gare che vedono impegnati gli avversari davanti in graduatoria.

Una giornata partita benissimo, con gli azzurri capaci di dominare la Norvegia, attuale quarta forza dei Mondiali. Dopo un avvio equilibrato e un parziale vantaggio per 3-2 dopo quattro end, la Nazionale formata da Sebastiano Arman (second, Aeronautica Militare), Mattia Giovanella (lead, C.C. Cembra 88), Amos Mosaner (third, Aeronautica Militare) e Joel Retornaz (skip, Pinerolo 2006) nella quinta ripresa firma addirittura cinque punti che portano il risultato sull'8-3. Il resto dell'incontro, l'Italia gestisce e chiude dopo otto end sul 10-3.

Discorso ben diverso contro la Scozia. Gli avversari infilano due punti nel secondo end e rubano la mano nella terza e quarta ripresa salendo sul 4-0. La rimonta è troppo difficile per l'Italia che insegue senza però riuscire ad agganciare gli scozzesi che chiudono così il match sul risultato di 7-2. Oggi giornata di riposo per la Nazionale tricolore che tornerà sul ghiaccio venerdì, ultima giornata del round robin, affrontando alle ore 17.00 italiane la Danimarca e alle 22.00 gli orange.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
9
Consensi sui social