Questo sito contribuisce alla audience de

Steven Holcomb risorge a Lake Placid e torna al successo dopo quasi due anni. Commovente podio coreano.

Steven Holcomb risorge a Lake Placid e torna al successo dopo quasi due anni. Commovente podio coreano.
Info foto

Getty Images

BobBob - Lake Placid

Steven Holcomb risorge a Lake Placid e torna al successo dopo quasi due anni. Commovente podio coreano.

Lake Placid continua ad essere indissolubilmente legata alla carriera di Steven Holcomb. Il trentacinquenne americano quest'oggi sul suo impianto preferito è tornato al successo a distanza di quasi 24 mesi, dopo aver attraversato due stagioni da comprimario a causa dell'assenza di frenatori di primo livello

L'esperto pilota originario dello Utah accompagnato in gara da Carlo Valdes ha letteralmente azzecato tutte le traiettorie delle curve che caratterizzano il tratto finale della pista dello stato di New York, riuscendo a recuperare tutto il divario accusato in fase di spinta. Holcomb in particolare si è inventato una manche a dir poco perfetta nella discesa conclusiva quando ha stampato il migliore riferimento cronometrico risalendo dalla terza alla prima posizione.

Con questo successo, il quarto della carriera su questo impianto, il pilota di Park City diventa l'atleta più vincente di sempre sul budello di Lake Placid, lo stesso che nell'edizione iridata 2012 gli permise di conquistare sia il titolo mondiale nel bob a due che in quello del bob a quattro. Il fuoriclasse americano ha preceduto di soli 11 centesimi Nico Walther che guidava la graduatoria al termine della prima run. Il venticinquenne tedesco solitamente grande protagonista del bob a quattro, quest'oggi è stato l'unica nota lieta della compagine teutonica che ha visto sprofondare nell'anonimato il favoritissimo Francesco Friedrich che si è piazzato solamente all'ottavo posto.

Il due volte campione del mondo della specialità molto probabilmente ha risentito del leggero infortunio rimediato nel corso dell'ultima sessione di prove cronometrate che l'ha visto protagonista di un brutto rovesciamento. Il terzo pilota della formazione teutonica Maximilian Arndt ha invece completato la propria prova in sesta posizione.

Il podio è stato completato da Yunjong Won che provato dall'improvvisa scomparsa del suo allenatore Malcom Lloyd ha disputato la gara più bella della carriera. L'asiatico è infatti sceso in pista con una grossa gigantografia di Lloyd posizionata sulla carena del proprio bob puntando senza mezzi termini al successo finale. Il coreano dopo l'eccellente prima discesa chiusa in seconda posizione a soli 5 centesimi dalla leadership non è riuscito a rispondere alla rimonta di Holcomb, cogliendo comunque il terzo podio stagionale e vista l'assenza tattica di Oskars Melbardis, è salito al secondo posto nella classifica generale di Coppa del Mondo. Un risultato di portata storica per la Corea del Sud al quale ha contribuito in maniera decisiva proprio il compianto Malcom Lloyd.

Gli ultimi due posti della top-five sono andati ad appannaggio del canadese Justin Kripps e del lettone Ugis Zalims che ottengono a Lake Placid uno dei migliori risultati delle rispettive carriere.

Prova sottotono per l'azzurro Simone Bertazzo che nell'occasione è stato accompagnato dal debuttante Federico Comel. Il sodalizio italiano ha chiuso in diciassettesima posizione con un ritardo di quasi un secondo e mezzo dal vincitore.

Il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo di bob a due è in programma tra sette giorni sulla pista di Park City.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social