Domenica 17 Febbraio, 20:39
Utenti online: 2040
Alessandro Genuzio
Alessandro Genuzio

foto di Getty Images

La Germania domina anche ad Altenberg. Due podi per l'Italia in Coppa Europa

La Germania domina anche ad Altenberg. Due podi per l'Italia in Coppa Europa

Cambiano le piste ma il risultato finale rimane sempre lo stesso. La Germania continua il suo strapotere nella Coppa del Mondo di bob aggiudicandosi tutti i successi anche nel terzo appuntamento stagionale andato in scena questo weekend sulla pista di Altenberg.

Il team teutonico che tra Sigulda e Winterberg si era aggiudicato tutte le gare in programma, ha ribadito la propria supremazia pure sul budello della Sassonia dove i campioni olimpici Francesco Friedrich e Mariama Jamanka hanno regalato alla Germania il nono successo su nove prove disputate in questa stagione.

Sulla pista di casa il fuoriclasse di Pirna ha mantenuto la propria imbattibilità nel bob a due nonostante una prima discesa tutt'altro che perfetta. Friedrich accompagnato nell'occasione dal frenatore Thorsten Margis aveva infatti chiuso la prima run "solamente" al terzo posto alle spalle di Justin Kripps e di Oskars Kibermanis.

Nella seconda heat il quattro volte campione del mondo della specialità e campione olimpico in carica si è riscattato prontamente rifilando in una sola manche la bellezza di 45 centesimi al primo degli avversari, chiudendo con un margine di 37 centesimi su Kripps e centrando il terzo successo in altrettante gare disputate. Il podio è stato completato dal lettone Kibermanis che ha preceduto Nico Walther e il sorprendente francese Romain Heinrich al miglior risultato della carriera in Coppa del Mondo.

Friedrich si è poi ripetuto nella giornata seguente cogliendo assieme ai frenatori Grothkopp, Margis e Bauer il secondo successo consecutivo nel bob a quattro. Rispetto alla prova di bob a due, nel bob a quattro il ventottenne della Sassonia ha dimostrato una netta superiorità nei confronti degli altri contendenti siglando in entrande le manche in programma i migliori riferimenti cronometrici. Friedrich ha preceduto il baltico Kibermanis, ora secondo alla spalle de tedesco nella classifica di coppa del mondo, ed i connazionali Walther e Lochner.

In campo femminile vittoria in rimonta per Mariama Jamanka e Annika Drazek che grazie ad un'ottima seconda discesa colgono il secondo successo stagionale. La campionessa olimpica ha preceduto sul podio di 31 centesimi la canadese Christine De Bruin (al primo piazzamento nella top three in Coppa del Mondo n.d.r.) e l'americana Elana Meyers-Taylor ancora lontana dalla forma migliore. Quarta posizione con un po' di rammarico per la britannica Mica McNeill leader della gara dopo la prima manche, che è incappata in una seconda heat tutt'altro che pulita.

Nelle prime gare del nuovo anno sono arrivati i primi segnali incoraggianti per quanto riguarda il movimento azzurro impegnato nel circuito di Coppa Europa. A Winterberg nel terzo appuntamento della serie cadetta Patrick Baumgartner è riuscito a portare due volte sul secondo gradino del podio il bob a quattro italiano.

Il pilota altoatesino in particolare nella prima prova disputata assieme ai frenatori Lorenzo Bilotti, Alex Verginer e Simone Fontana è giunto a soli 33 centesimi dai favoritissimi padroni di casa Hafer-Hammers-Schneider-Sommer. Nella gara successiva Baumgartner è sceso in pista col medesimo team di frenatori ad eccezione di Bilotti sostituito da Alexi Atchori Essoh. In questa occasione gli azzurri hanno subito un distacco maggiore (76 centesimi n.d.r) dal solito equipaggio tedesco pilotato sempre da Christoph Hafer.

Per Baumgartner, campione olimpico giovanile a Innsbruck 2012, sono arrivati così i migliori risultati della carriera nel circuito cadetto e soprattutto il pilota altoatesino si è portato a pochissimi punti dalla vetta della classifica generale.
Al di là del doppio podio, la prestazione degli azzurri è decisamente incoraggiante soprattutto per la ritrovata competitività in fase di spinta (autentico tallone d'Achille per gli azzurri negli ultimi anni n.d.r.) che va a premiare il lavoro di recruiting effettuato dello staff tecnico italiano nell'ultima estate.

C'è ancora un po' di strada fare invece nel bob a due, dove Baumgartner non riesce ancora a essere della partita per le posizioni di vertice della classifica. Il pilota altoatesino in coppia con Alexi Atchori Essoh ha agguanto ieri il sedicesimo posto. Ventunesima e ventiduesima posizione invece per gli altri due equipaggi italiani iscritti alla competizione, composti rispettivamente da Costantino Ughi e Marco Boni, e da Mattia Variola e Alessandro Fierro nella gara vinta dai tedeschi Dennis Pihale e Lukas Frytz. Tra le donne successo della teutonica Laura Nolte nella prova di sabato e della romena Andreea Grecu in quella odierna.

Il prossimo appuntamento con la Coppa Europa di bob è in programma tra 7 giorni sulla pista di Igls alle porte di Innsbruck, la Coppa del Mondo invece farà contemporaneamente tappa a Koenigssee.

© RIPRODUZIONE RISERVATA