Questo sito contribuisce alla audience de

Igls, dietro a Friedrich lotta aperta

Igls, dietro a Friedrich  lotta aperta
Info foto

Getty Images

BobMondiali - Bob a quattro

Igls, dietro a Friedrich lotta aperta

Monologo dell'equipaggio tedesco nella prima giornata dei Mondiali di bob a quattro. Cinque equipaggi racchiusi in sei centesimi alle loro spalle, mentre delude l'Italia.

Una prima manche che vede, come prevedibile, la Germania protagonista, con l'equipaggio migliore che è quello di Friedrich, che precede un ottimo Kasjanov, in ritardo di quindici centesimi. Al terzo posto ancora i tedeschi, questa volta con Walther, staccato di 16 centesimi, mentre i leader della Coppa del Mondo, i tedeschi pilotati da Arndt, sono solo quinti, preceduti anche dal quartetto svizzero guidato da Peter. Per l'Italia, invece, Bertazzo chiude lontano dai primi, solo al diciottesimo posto.

Nella seconda prova fanno anche peggio gli azzurri, che perdono altre posizioni e finiscono al ventunesimo posto la loro giornata. Tra i migliori, invece, continua la giornata no di Arndt, che perde un'ulteriore posizione a favore dell'equipaggio britannico che risale diverse posizioni, superando anche il team della Svizzera per due centesimi. Tutti vicinissimi gli equipaggi, con la Germania di Walther che precede i britannici di tre soli centesimi e la Russia di Kasjanov di un solo centesimo, risalendo così in seconda posizione. A dominare, dunque, resta solo il quartetto guidato da Friedrich che bissa la prima manche e chiude con 27 centesimi di vantaggio sui connazionali.

Bob – Risultati prima giornata
1 Germania (Friedrich) 1.41.73
3 Germania (Walther) +0.27
2 Russia (Kasjanov) +0.28
4 Gran Bretagna (Dean) +0.30
5 Svizzera (Peter) +0.32
6 Germania (Arndt) +0.33
8 Lettonia (Melbardis) +0.41
8 Germania (Lochner) +0.45
9 Austria (Maier) +0.49
10 Russia (Stulnev) +0.71
11 Lettonia (Kibermanis) +0.76
12 Canada (Spring) +0.97
13 Gran Bretagna (Jackson) +1.02
14 Russia (Zakharov) +1.06
15 Francia (Costerg) +1.21
21 Italia (Bertazzo) +1.50

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social