Questo sito contribuisce alla audience de

Humphries rientra e ottiene la prima vittoria da statunitense. Doppia doppietta tedesca al maschile

Humphries rientra e ottiene la prima vittoria da statunitense. Doppia doppietta tedesca al maschile
Info foto

Facebook Humphries

BobCoppa del Mondo

Humphries rientra e ottiene la prima vittoria da statunitense. Doppia doppietta tedesca al maschile

Si apre nel segno di Kaillie Humphries e della Germania l'edizione 2019-20 della Coppa del Mondo di bob. A Lake Placid nel primo appuntamento stagionale, la due volte campionessa olimpica è tornata a riprendersi lo scettro del bob femminile, dopo un anno sabbatico caratterizzato da tante polemiche con la federazione canadese che l'ha portata ad abbandonare il Canada per rappresentare gli Stati Uniti

Sulla pista dello stato di New York la trentaquattrenne originaria di Calgary in coppia con la frenatrice Lauren Gibbs, ha letteralmente demolito la concorrenza siglando in entrambe le manche in programma i migliori parziali cronometrici. Humphries ha ancora una volta messo in mostra tutte le sue qualità di pilota merce rara di questi tempi in uno sport che sta vivendo un inesorabile declino, con forza e potenza che ormai hanno avuto la meglio su pulizia di linee e traiettorie perfette

L'ex-pilota canadese ha preceduto sul podio le tedesche Stephanie Schneider, staccata di 31 centesimi, e l'esordiente Kim Kalicki, autentica sorpresa di questo appuntamento, che ha chiuso in terza posizione a 44 centesimi dalla vincitrice. Soltanto quarta la teutonica più attesa, Mariama Jamanka, che con una prima discesa ricca di imprecisioni ha dovuto accordarsi alle due compagne di squadra, precedendo la canadese Christine De Bruin

In campo maschile nella prima delle due gare di bob a due in programma Johannes Lochner e Florian Bauer hanno posto fine alla lunghissima imbattibilità del connazionale Francesco Friedrich, che non perdeva una gara in questa specialità dal 20 gennaio 2018!

Il ventinovenne pilota bavarese ha ottenuto il suo terzo successo in Coppa del Mondo grazie ad un'ottima prima manche che gli ha permesso di guadagnare quel minimo di vantaggio di sicurezza che gli ha garantito di evitare di venir superato dall'arrembante compagno di squadra Francesco Friedrich che col miglior parziale cronometrico stabilito nella final heat si è portato dal terzo al secondo posto a soli 8 centesimi dal vincitore. Il podio è stato completato dal campione olimpico Justin Kripps bravo a recuperare due posizioni nel corso della discesa finale. Quarta piazza per il lettone Kibermanis che ha preceduto il soprendente pilota di casa Hunter Church che si era persino issato al secondo posto provvisorio dopo la prima manche.

Nella seconda prova in programma, Francesco Friedrich si è prontamente riscattato andando a cogliere il primo successo stagionale in coppia con Alexander Schueller. Il fenomenale pilota di Pirna in questa occasione non ha sbagliato nulla, stampando i migliori tempi in entrambe le manche in programma e chiudendo con 40 centesimi di vantaggio sul connazionale Lochner. Una dimostrazione di forza che sa tanto di rivincita nei confronti del compagno di squadra che ha osato sfidarlo nella sua specialità preferita. La top-three è nuovamente completata dal canadese Kripps che ha preceduto nuovamente Kibermanis e Church.

Anche quest'anno la squadra azzurra di bob è ripartita dalla Coppa Europa. Il team italiano è ancora in piena fase di cambiamento, con molti potenziali frenatori ancora da provare sul campo e altri da inserire, pertanto in questa prima fase della stagione nessun equipaggio è ancora all'altezza delle posizioni di vertice del circuito cadetto. Nei primi tre appuntamenti stagionali (Lillehammer e le due gare di Altenberg ndr) l'Italia nel bob a due ha ottenuto come miglior risultato un dodicesimo posto col duo Baumgartner-Ughi, mentre il semi-debuttante pilota Mattia Varriola con il frenatore Alex Verginer ha conquistato un diciottesimo posto. Fin ora la squadra azzurra come lo scorso anno si è dimostrata più competitiva nel bob a quattro, con Baumgartner-Atchori-Varriola-Ughi che nel fine settimana ad Altenberg hanno agguantato la nona posizione a 95 centesimi dal vincitore, il tedesco Oelsner.

Dopo una prima stagione di puro apprendistato, la nazionale femminile italiana ha iniziato ad affrontare quest'anno un primo programma full time nel circuito europeo. Nelle due gare fin qui disputate i migliori risultati sono giunti a Lillehammer nel primo appuntamento, dove Tania Vicenzino e la rookie Anna Schenk si sono piazzate in sesta posizione, mentre Andreutti-Tavella hanno chiuso al dodicesimo posto. Ad Altenberg invece ha preso parte solamente l'equipaggio Vicenzino-Tavella che si è classificato in undicesima posizione assoluta.

#HUMPHRIES #BOB #FRIEDRICH #LOCHNER #USA
© RIPRODUZIONE RISERVATA
34
Consensi sui social