Sabato 23 Marzo, 21:26
Utenti online: 1077

Francesco Friedrich nella leggenda! Vince a Whistler il 5° mondiale consecutivo ed eguaglia Eugenio Monti!

Francesco Friedrich nella leggenda! Vince a Whistler il quinto titolo mondiale consecutivo ed eguaglia Eugenio Monti!

Francesco Friedrich entra sempre più nella storia del bob. Il fuoriclasse tedesco a Whistler si è aggiudicato il suo quinto titolo mondiale consecutivo nel bob a due, eguagliando il record di vittorie consecutive stabilito più di 50 anni fa dal leggendario Eugenio Monti!

Il quasi ventinovenne della Sassonia accompagnato in gara dal consueto frenatore Thorsten Margis si è dimostrato ancora una volta imbattibile. Friedrich ha infatti concesso al canadese Justin Kripps la soddisfazione di guidare la gara iridata dopo la prima discesa, ma poi dalla seconda heat in avanti ha messo il turbo, prendendosi dapprima la leadership della gara e poi a suon di temponi ha tagliato il traguardo con un ampio margine di vantaggio sul resto della concorrenza.

Il campione olimpico della specialità ha staccato di 59 centesimi Kripps che lo scorso anno lo aveva coadiuvato sul gradino più alto del podio alle Olimpiadi di Pyeongchang, e di 89 centesimi il compagno di squadra Nico Walther specialista del bob a quattro, che pare essere tornato in forma dopo l'infortunio che lo ha accompagnato nelle gare di Coppa del Mondo di gennaio.

Il fenomeno di Pirna diviene inoltre il secondo atleta più vincente nella storia delle manifestazioni iridate di bob a due. Friedrich ha infatti eguagliato a quota 5 il numero di medaglie d'oro conquistate dal connazionale Christoph Langen portandosi a soli due trionfi dall'italiano Eugenio Monti che tra il 1957 e il 1966 ha stabilito il record assoluto di vittorie.

I numeri del fuoriclasse tedesco sono però decisamente più importanti rispetto a quelli ottenuti da Langen, anzi ricalcano molto da vicino i risultati conseguiti da Monti che è considerato all'unanimità come il bobbista più forte di ogni epoca. Friedrich infatti ha conquistato 5 titoli iridati in 6 partecipazioni, ottenendo il primo successo mondiale a soli 22 anni divenendo il più giovane campione del mondo nella storia della disciplina. Inoltre, se si considerano pure i risultati della scorsa stagione incluse le Olimpiadi di Pyeongchang, il pilota della Sassonia non perde una gara di bob a due da 11 prove consecutive ovvero dal 13 gennaio 2018 quando fu secondo a Sankt Moritz, numeri che lo fanno entrare di diritto tra i GOAT di tutti gli sport.

Se per le prime tre posizioni della classifica non c'è stata bagarre, molto più interessante è stata la lotta per le posizioni di rincalzo. Al quarto posto staccati di 1"14 si sono piazzati ex-equo il britannico Brad Hall e il canadese Chris Spring che si sono alternati le posizioni per tutta la durata della competizione. Il duo anglo-canadese ha preceduto di 10 centesimi un deluso Oskars Kibermanis e di 13 il coreano Yunjong Won che potrebbe essere tra i protagonisti nella prova di bob a quattro.

La top ten è completata dal terzo dei tedeschi Johannes Lochner, ottavo e mai in lotta per le posizioni di vertice, dal monegasco Rudy Rinaldi e dal russo Maxim Andrianov.

All'appuntamento iridato era presente pure un equipaggio italiano formato dalla coppia altoatesina Patrick Baumgartner e Alex Verginer. Il sodalizio azzurro ha dimostrato anche in questa occasione di essere ancora lontano dai migliori in questa specialità classificandosi al 26mo posto. Una prova in linea con le aspettative della vigilia considerati i risultati di questa stagione, ma che potrà essere riscattata tra pochi giorni nel bob a quattro dove Baumgartner e compagni hanno dimostrato di essere più competitivi.

I grandi protagonisti del bob torneranno ora in pista giovedì prossimo, quando saranno in programmo le prime due discese iridate del bob a quattro. Sarà ancora Francesco Friedrich a vincere?

© RIPRODUZIONE RISERVATA