Lunedì 22 Luglio, 12:33
Utenti online: 419
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

Si ferma Christiansen: il biathleta norvegese operato al ginocchio sinistro per una vecchia... caccia al tesoro

Si ferma Christiansen: il biathleta norvegese operato al ginocchio sinistro per una vecchia... caccia al tesoro

Il 27enne di Geilo costretto ai box per un intervento causato da un infortunio di 5 anni fa. "Ho avuto dolore anche nel corso della stagione"

Una vecchia caccia al tesoro andata male e un'operazione quasi obbligatoria, stante il perdurare del dolore all'articolazione.

Dopo Erik Lesser, che si è rotto la clavicola nel corso di un allenamento in bici nei giorni scorsi, il settore maschile del mondo del biathlon vede un altro atleta di alto livello fermarsi nella prima fase della preparazione. Si tratta di Vetle Sjastad Christiansen, il norvegese in grande crescita che proprio nell'ultima stagione di Coppa del Mondo ha ottenuto la sua prima vittoria nel massimo circuito, a metà febbraio a Salt Lake City, per poi conquistare due ori da protagonista nelle staffette del campionato del mondo di Ostersund.

Cos'è successo esattamente al buon Christiansen? Semplicemente, il classe '92 necessitava di un'operazione al ginocchio sinistro, a causa di una caduta avvenuta a Lillehammer nel 2014, quando lontano dalle gare a causa di un virus, aveva dato vita ad una sorta di caccia al tesoro utilizzando l'app Geocaching. “Sono sceso da un ponte alto 3 metri col... sedere – ha raccontato il biathleta norge alla tv NRK – E' un problema che ho imparato a gestire, come una vescica un po' scomoda. Quest'anno però ho sofferto, specialmente su lunghe distanze e nei periodi intensi delle gare, quindi abbiamo deciso per l'operazione che dovrebbe risolvere il problema. Rimpianti per quel periodo? No, in fondo era molto divertente e sono cose che capitano...”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA