Questo sito contribuisce alla audience de

Rimonta clamorosa di Carlotta Gautero nella mass start 60, ecco la prima medaglia azzurra a Otepaa

Foto di Redazione
Info foto

fisi.org

Biathloncampionati del mondo 2024

Rimonta clamorosa di Carlotta Gautero nella mass start 60, ecco la prima medaglia azzurra a Otepaa

Campionati del mondo giovanili di biathlon: la diciottenne cuneese, già strepitosa agli YOG, si tinge di bronzo alle spalle di Merkushyna e Bugeaud. Michele Carollo è quinto nella gara maschile vinta dal norvegese Kalkenberg, al secondo titolo sulle nevi estoni.

Carlotta Gautero regala all'Italia la prima medaglia nella rassegna iridata giovani in quel di Otepaa, conquistando uno straordinario bronzo nella mass start 60 femminile, se pensiamo che la talentuosissima atleta cuneese si trovava in 23esima posizione dopo due poligoni.

L'azzurrina chiuderà terza a soli 11”1 dall'ucraina Oleksandra Merkushyna che con due errori al tiro (1-1-0-0) ha vinto il titolo mondiale in 28'17”2 davanti alla francese Lola Bugeaud (1-0-0-0), preceduta di 1”9 e con la piemontese che, dopo aver commesso un errore per ciascuna delle due sessioni di tiro a terra, è stata strepitosa in piedi. Per la portacolori delle Fiamme Oro si tratta della terza medaglia pesante di questa stagione, dopo gli ori raccolti ai Giochi Olimpici giovanili di Gangwon nella sprint e nella staffetta mista. Ricordando che in questo Mondiale nella località estone, Gautero aveva già chiuso quarta, a soli sette decimi dal podio, nella Sprint di 48 ore fa.

In precedenza, l'altro piemontese Michele Carollo aveva colto un ottimo quinto posto nella prova maschile della mass start 60. Il diciannovenne azzurro, già sesto nella prova individuale della rassegna di Otepaa, è stato protagonista di una gara in continua risalita dopo i due errori nella prima sessione di tiro, fino a chiudere a 1'28”2 dal norvegese Kasper Kalkenberg che con una prova perfetta ha colto il secondo titolo personale qui, dopo quello della sprint.

Sul podio con lui sono saliti anche il padrone di casa, l'estone Jakob Kulbin (0-0-0-0), staccato di 37”4, e l'altro norvegese Oliver Alm (1-0-1-0), con lo sloveno Pavel Trojer (0-0-0-1) quarto davanti a Carollo. Buon tredicesimo posto, considerando i 5 errori al tiro, per Nicola Giordano (1-1-2-1), staccato di 2'32” mentre Davide Cola ha chiuso 55esimo con altrettanti giri di penalità (1-0-3-1).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
441
Consensi sui social

Più letti in Sport invernali

I calendari provvisori della CdM femminile 2024/25: torna Sestriere, ecco Beaver Creek

I calendari provvisori della CdM femminile 2024/25: torna Sestriere, ecco Beaver Creek

Ski Racing anticipa le bozze (come tali, ancora passibili di qualche piccola variazione) sul programma della prossima Coppa del Mondo. Start a Soelden il 26 ottobre, finali a Sun Valley, c'è Gurgl prima della lunga trasferta nordamericana con la novità, della quale vi avevamo già parlato anche su NEVEITALIA, delle gare veloci sulla Birds of Prey prima delle classiche. Sacrificata Crans-Montana, nel post mondiale ecco gigante e slalom in Piemonte. Solo 8 le discese in calendario.