Questo sito contribuisce alla audience de

La Coppa del Mondo di biathlon è sempre più vicina: l'Italia può essere grande protagonista

La Coppa del Mondo di biathlon è sempre più vicina: l'Italia può essere grande protagonista
Info foto

Getty Images

Biathloncoppa del mondo 2022/23

La Coppa del Mondo di biathlon è sempre più vicina: l'Italia può essere grande protagonista

Francia e Norvegia pronte all'ennesimo duello stagionale per la sfera di cristallo a livello maschile: analizziamo la situazione a pochi giorni dall'opening di Kontiolahti, con le svedesi che fanno paura in un settore femminile dove Wierer e Vittozzi possono giocarsela. E il nostro "Totobiathlon" parte... full gas!

Scatta la nuova Coppa del Mondo di biathlon, con le gare Individuali di martedì 29 e mercoledì 30 novembre in quel di Kontiolahti, e con tanti atleti in lizza per la sfera di cristallo. In campo maschile, il transalpino Quentin Fillon Maillet cercherà di difendere il titolo dopo un'annata praticamente dominata: al suo fianco un team francese di grande qualità, con un nome come quello di Emilien Jacquelin che spicca tra tutti gli altri per provare a giocarsi anche la generale.

Non è da meno, anzi, il team norvegese in cui Johannes Thingnes Boe e Sturla Holm Laegreid sono pronti a dare del filo da torcere al campione in carica; il tre volte vincitore della coppa (dal 2019 al 2021) ha già dimostrato una condizione di forma straripante, ma attenzione pure al fratello maggiore Tarjei e allo stesso Vetle Christiansen, capace lo scorso anno di prestazioni eccezionali quando la carabina pesa maggiormente.

Tra le altre nazionali, ci sono sicuramente outsider più da podio di tappa che da titolo assoluto, come lo svedese Sebastian Samuelsson, vero traino del team scandinavo. In casa Germania, l'atleta di punta sarà Benedikt Doll, mentre per i colori azzurri l'addio di Dominik Windisch lascia a Lukas Hofer lo scettro di capitano e uomo più esperto sul campo, aprendo una nuova era nella quale i giovani di maggior qualità, ovvero Tommaso Giacomel e Didier Bionaz, sono pronti a crescere ulteriormente per ottenere piazzamenti importanti.

In campo femminile, con la Norvegia orfana almeno per le prime tappe delle vincitrici delle ultime due Coppe del Mondo, ovvero Tiril Eckhoff e, lo scorso anno, Marte Roeiseland, gli occhi saranno puntati in primis sulla squadra svedese con Elvira e Hanna Oeberg chiamate a fare la voce grossa, ma l'Italia potrà giocarsi davvero qualcosa di grosso, puntando anche alla vittoria della generale che Dorothea Wierer ha conquistato nelle annate 2018/19 e 2019/20.

La fuoriclasse altoatesina ha deciso di proseguire la carriera dopo aver ottenuto anche l'ultimo alloro che le mancava, ovvero la medaglia olimpica a livello individuale, ma ci si attende tanto anche da Lisa Vittozzi, alle prese di nuovo nella passata stagione con i problemi nel tiro a terra, ma reduce da un'ottima preparazione.

Da non scartare anche in chiave vittoria finale, una Denise Herrmann-Wick faro della Germania assieme a Franziska Preuss, mentre la Francia, nonostante la perdita di Braisaz (che diventerà mamma) e Bescond (ritiro dall'agonismo), avrà in Julia Simon e nella più grande delle sorelle Chevalier, Anais, la possibilità di impensierire le avversarie, ammesso che migliorino le percentuali al tiro della scorsa stagione. In Norvegia sarà Tandrevold, almeno in avvio, l'atleta di riferimento assieme a Knotten.

Dopo le due Individuali di fine mese, a Kontiolahti si proseguirà con due Sprint e due Inseguimenti (oltre alle staffette) sino al 4 dicembre, gare che apriranno le danze di una stagione in cui spicca il mondiale di Oberhof a febbraio, anch'esso inserito nel "Totobiathlon" di NEVEITALIA.

Il nostro concorso è partito... fortissimo, considerato che sono oltre 200 i pronostici arrivati dagli utenti e appassionati in poco più di 24 ore dal lancio del gioco che ci accompagnerà per tutto l'inverno: a cinque giorni dalla chiusura delle preferenze per lo start di coppa, Johannes Boe già comanda la lista degli atleti maggiormente scelti, mentre in campo femminile c'è sì Elvira Oeberg là davanti, ma la super coppia azzurra formata da Wierer e Vittozzi fa già sognare...

Ricordiamo che i lettori di NEVEITALIA avranno la possibilità di votare fino a due ore prima dello start di ogni gara.

#OBERG #BO #LAEGREID
© RIPRODUZIONE RISERVATA
147
Consensi sui social