Sabato 17 Agosto, 12:33
Utenti online: 873
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

foto di City Biathlon Wiesbaden

Le stelle azzurre rientrano dalla trasferta norvegese: Wierer, Vittozzi e Hofer pronti per il City Biathlon di Wiesbaden

Le stelle azzurre rientrano dalla trasferta norvegese: Wierer, Vittozzi e Hofer pronti per il City Biathlon di Wiesbaden

Conclusa l'avventura al BlinkFestivalen, il prossimo appuntamento è già all'orizzonte.

Le punte del biathlon azzurro rientreranno in giornata da Sandnes, dopo la settimana piena di lavoro svolta in Norvegia, tra le gare della rassegna estiva d'apertura e gli allenamenti svolti anche in compagnia di Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani, che rimarranno invece al nord per poi spostarsi a Trondheim, dal 12 agosto, per il raduno di due settimane con i compagni di squadra.

Dorothea Wierer, Lisa Vittozzi, Lukas Hofer, Dominik Windisch e Thomas Bormolini hanno invece terminato questa fase di lavoro, ma per i primi tre c'è già un nuovo impegno all'orizzonte. Nella mattinata di sabato, le due dominatrici dell'ultima Coppa del Mondo femminile e lo stesso Hofer saranno infatti a Wiesbaden, per la giornata di vigilia della 2^ edizione del City Biathlon, l'evento nella cittadina a due passi da Francoforte che andrà in scena domenica (ore 13.15 le qualificazioni, alle 15 la gara vera e propria).

Otto donne e otto uomini previsti per una competizione che vedrà Wierer e Vittozzi sfidare Marte Olsbu Roeiseland, con la quale il confronto è già stato interessante al Blink, oltre alle padrone di casa Franziska Hildebrand e Franziska Preuss, Ekaterina Yurlova-Percht, Monika Hojnisz e Anastasiya Kuzmina, di nuovo in gara come in Norvegia pur avendo annunciato il ritiro al termine della scorsa stagione, ma anche la volontà di continuare a tenersi in forma d'estate e divertirsi.

Lukas Hofer, che a Sandnes si è solo allenato senza prendere parte alle gare, si confronterà invece con i fratelli Boe (Johannes Thingnes Boe vinse nel 2018), i tedeschi Benedikt Doll e Roman Rees, il russo Evgeniy Garanichev e altri due elementi di spicco come Simon Eder e Quentin Fillon Maillet.

© RIPRODUZIONE RISERVATA