Questo sito contribuisce alla audience de

Biathlon: la Germania domina la staffetta maschile di Nove Mesto

Biathlon: la Germania domina la staffetta maschile di Nove Mesto
Info foto

GETTY IMAGES +491728296845

BiathlonCoppa del Mondo Biathlon

Biathlon: la Germania domina la staffetta maschile di Nove Mesto

Una sontuosa Germania si impone nella staffetta maschile di Nove Mesto con distacchi inusuali sugli avversari. Brutta giornata al poligono per l'Italia che utilizza 15 ricariche e percorre un giro di penalità.

Sono Eric Lesser (0+2) e Sturla Holm Laegreid (0+0) a fare la voce grossa nella frazione di lancio con il tedesco che si presenta al cambio con 3.9 secondi di vantaggio sul Norvegia. Il ceco Krcmar (0+1) è a 6.4, Guigonnat (0+2) a 13.8. Didier Bionaz (0+2) è nono a 54 secondi spalla a spalla con il russo Khalili (0+3). Nel mezzo quinto Dovzan (0+0) per la Slovenia che precede lo statunitense Doherty (0+2), l'austriaco Komatz (0+1) e il finlandese Harjula (0+2).

Benedikt Doll (0+1) mantiene la testa della gara nella seconda frazione con 10.1 secondi di vantaggio su Quentin Fillon Maillet (0+1). L'ucraino Pidruchnyi (0+0), Jakov Fak (0+1) e Simon Eder (0+0) seguono a 45 secondi. La Bielorussia (0+2) è sesta, a metà gara, a 57.5 con la Russia di Eliseev (0+0).  Il norvegese Johannes Dale (1+3) va in giro di penalità nel poligono in piedi e si ritrova a un minuto dalla testa della gara, dove precede di 5 secondi Lukas Hofer (0+3).

Un eccellente Arnd Peiffer (0+1) continua l'opera della squadra teutonica e si presenta all'ultimo cambio con 36.7 secondi di vantaggio su Simon Desthieux (0+3); Leitner (0+2) con l'Austira è a 1.39.7, Tarjei Boe (1+3), Tommaso Giacomel (0+4), Bauer (0+3) e Loginov (0+4) a poco meno di due minuti.

Al primo poligono dell'ultima frazione si consuma il crollo della Francia con Emilien Jacquelin che mette a segno solo l'ottavo colpo della sequenza pagando ben quattro giri di penalità e ne approfitta il tedesco Phillip Nawrath (0+1) per involarsi verso una grandiosa vittoria con distacchi abissali mentre in piedi salta anche Johannes Boe (1+3) e ne approfitta il russo Latypov (0+0) Windisch (1+6) non sfrutta l'occasione e deve, anche lui, percorrere un giro di penalità.

Sul traguardo la Germania (0+5) ha 1.21.7 di vantaggio sulla Russia (0+8), terza la Norvegia (3+9) a 1.33.2. La Slovenia (0+8) è quarta a 2.13.2 davanti a Francia (4+9) e Austria (0+5). Un'Ialia in giornata da dimenticare al poligono (1+15) è settima a 2.48.1.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
26
Consensi sui social