Sabato 18 Novembre, 0:02
Utenti online: 1458
Sapori di Montagna
Maura Riva
Maura Riva
Food Blogger

La ciuìga del Banale, quando le rape incontrano il salame

La ciuìga del Banale, quando le rape incontrano il salame

Nata per ingannare la fame in tempi di ristrettezze, quando la carne era un lusso per la maggior parte della popolazione delle Giudicarie Esteriori, la Ciuìga è oggi uno dei presidi Slow Food più apprezzati del Trentino.

La ciuìga (conosciuta anche come ciuìga del Banale) è un salame tipico prodotto nella zona delle Giudicarie Esteriori, vallata incastonata fra il lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, ed è nata precisamente a San Lorenzo in Banale. Qui, come in molte altre zone montane, la fine dell'800 è stata caratterizzata da un periodo di ristrettezze e povertà. Nel 1875 circa, Palmo Donati, il macellaio di San Lorenzo in Banale, propose ai suoi compaesani un nuovo salume, preparato con le carni di scarto utilizzate per fare i salami e le rape. L'idea nacque per aumentare il volume degli insaccati e la scelta delle rape permise di utilizzare questo espediente per l'autunno e tutto l'inverno, tra ottobre e aprile.

Il nome dell'insaccato ha un'origine molto chiara: il temine "ciuìga", nel dialetto locale, indica le pigne degli abeti, la cui forma richiama quella di questo salume.

Oggi la ciuìga è realizzata con il 70% di carne di maiale di ottima qualità (spalla, pancetta o gola) e il 30% di rape bianche. Le rape, per essere mischiate con la carne, vengono cotte in un grande paiolo e poi strizzate. L'impasto viene poi aromatizzato con sale fino, pepe nero e aglio, per poi essere insaccato e affumicato. La ciuìga, presidio Slow Food del Trentino Alto Adige, ha un sapore molto deciso che ricorda la carne affumicata, si può consumare ancora fresca, dopo la bollitura, oppure stagionata e tagliata a fette come se fosse un salame.

Dal 29 ottobre al 1 novembre 2016 a San Lorenzo In Banale si terrà la tradizionale Sagra della Ciuìga. Questo salume di carne di maiale e rape sarà la protagonista di questa manifestazione golosa, che vede corti e cantine di San Lorenzo diventare palcoscenico per esibizioni, concerti, stand gastronomici e degustazioni. I ristoranti del borgo, inoltre, proporranno menu a tema, per far conoscere a tutti la ciuìga, abbinata agli altri prodotti tipici del Trentino.

Maggiori info sul sito: http://www.prolocosanlorenzoinbanale.it/

© RIPRODUZIONE RISERVATA