Questo sito contribuisce alla audience de

Francesca Gallina, che bel regalo di compleanno: in Coppa Europa un successo... rocambolesco

Foto di Redazione
Info foto

Fisi Pentaphoto

Snowboardsnowboard cross

Francesca Gallina, che bel regalo di compleanno: in Coppa Europa un successo... rocambolesco

Snowboard cross: a Pitztal, il maltempo impedisce che vadano in scena le prime gare del circuito continentale, ma vengono considerati buoni i risultati della fase di qualificazione (assegnando solo punti FIS e non di CE) ed è trionfo per la 26enne, con Caterina Carpano al quarto posto. Tra gli uomini successo al tedesco Noerl, azzurri lontani.

Un successo rocambolesco per le modalità con cui è stato ufficializzato il risultato, ma che nulla toglie alla grande prestazione messa in scena ieri nella prima fase di una gara... mai disputata.

Francesca Gallina inaugura la stagione dello snowboard cross azzurro vincendo la prima prova di Coppa Europa, anche se alla fine saranno assegnati solo punti FIS e non per il circuito continentale. Cos'è successo in quel di Pitztal, dove venerdì si proverà a mandare in scena un'altra gara?

Il maltempo ieri aveva costretto a rinunciare dopo le qualificazioni, ma neppure quest'oggi si è riusciti a mandare in pista gli atleti per la fase finale, ecco quindi che la giuria di gara ha deciso di considerare validi i tempi ottenuti, pertanto la neo 26enne valdostana d'adozione (proprio quest'oggi festeggia il compleanno nel migliore dei modi) può brindare, precedendo la giapponese Runa Suzuki e la francese Anna Valentin, mentre Caterina Carpano chiude ai piedi del podio, in una gara che non vedeva iscritta Michela Moioli, in allenamento pensando all'esordio in Coppa del Mondo a Les Deux nel primo week-end di dicembre.

Per l'Italia di Cesare Pisoni, arrivano anche i piazzamenti della rientrante Raffaella Brutto, appena fuori dalle trenta come la giovane Marika Savoldelli, e di Sofia Belingheri che sta anch'essa rifinendo la condizione per riproporsi ai suoi livelli nel massimo circuito.

La gara maschile, o meglio la qualificazione pure in questo caso, ha visto imporsi il tedesco Martin Noerl davanti al neerlandese Glenn De Blois e al canadese Eliot Grondin. Azzurri nelle retrovie: 27° Michele Godino, 28° Tommaso Leoni, lontani dai trenta Devin Castello, Niccolò Colturi, Luca Abbati, Matteo Rezzoli, Filippo Ferrari, Federico Podda e Matteo Prevarin, ricordando che Visintin e Sommariva, proprio come Moioli, esordiranno in stagione direttamente a Les Deux Alpes.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
12
Consensi sui social