Questo sito contribuisce alla audience de

Murada e Compagnoni ai piedi del podio nella Sprint mondiale, le medaglie azzurre arrivano dai giovani

Foto di Redazione
Info foto

Pentaphoto

Sci Alpinismocampionati del mondo 2023

Murada e Compagnoni ai piedi del podio nella Sprint mondiale, le medaglie azzurre arrivano dai giovani

A Boi Taull è cominciata la rassegna iridata dello sci alpinismo: tra le donne vince Jagercikova, la gara maschile è dello spagnolo Cardona Coll, mentre tra gli U18 ecco l'oro mondiale per Erik Canovi, con Melissa Bertolina di bronzo.

Via ai Mondiali di skialp, sulle nevi iberiche di Boi Taull, con le gare Sprint delle varie categorie e due medaglie azzurre, arrivate con i più giovani.

A livello seniores, infatti, la leader della classifica generale di CdM, Giulia Murada, si è dovuta accontentare della quinta posizione nella gara vinta dalla slovacca Marianna Jagercikova, che ha preceduto la svizzera Marianne Fatton e le francesi Emily Harrop, “solo” terza, e Celia Perillat-Pessey, quarta davanti alla valtellinese e all'altra punta azzurra, Giulia Compagnoni sesta.

Fuori dalla top ten Nicolò Ernersto Canclini nella prova maschile dominata dal padrone di casa Oriol Cardona Coll, che ha costretto lo squadrone francese ad accontentarsi di argento e bronzo con Thibault Anselmet e Robin Galindo.

Le categorie giovanili avevano aperto la prima giornata di questi campionati del mondo, con la Sprint maschile under 20 che ha visto esultare il tedesco Finn Hosch sullo svizzero Jon Kistler e il francese Jeremy Anselmet, decimo posto per l'azzurro Tommaso Colombini, seguito da Hermann Debertolis diciassettesimo, Leonardo Vincenzo Taufer diciottesimo, Davide Sanbrizzi ventisettesimo.

Fra le donne l'oro è andato alla cinese Yuzhen Lcamu davanti alla spagnola Maria Ordonez Cobacho e alla svizzera Thibe Deseyn; quinta una positiva Erika Sanelli, seguita da Clizia Vallet settima, Noemi Junod undicesima. La prima medaglia della spedizione azzurra è arrivata, però, nella categoria under 18 per merito di Erik Canovi, splendido oro mettendosi alle spalle lo svizzero Mathieu Pharisa e lo statunitense Griffin Briley. Bene anche Enrico Pellegrini sesto e Marcello Scarinzi ottavo.

In campo femminile bronzo per Melissa Bertolina, superata dalla spagnola Laia Selles Sanchez e dalla ceca Eva Matejovicova, settima Martina Scola e quattordicesima Vanessa Marca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
108
Consensi sui social

SKIALP, SCELTI DAI LETTORI