Questo sito contribuisce alla audience de

L'Italia si aggiudica le staffette giovani e senior ai Mondiali di Verbier e primeggia nel medagliere iridato!

L'Italia si aggiudica le staffette giovani e senior ai Mondiali di Verbier e primeggia nel medagliere iridato!
Info foto

Fisi/Pentaphoto

Campionati del Mondo Verbier 2015

L'Italia si aggiudica le staffette giovani e senior ai Mondiali di Verbier e primeggia nel medagliere iridato!

Si sono conclusi nella mattinata di ieri i Campionati del Mondo di Sci Alpinismo; una settimana con condizioni meteorologiche e di neve perfette, sette giorni di grande spettacolo per il folto pubblico accorso in Val de Bagnes che anche oggi non ha fatto mancare il suo supporto nel corso delle spettacolari staffette.

Prima a scendere in pista sul percorso di Champsec la categoria Giovani; solamente 5 le compagini al via e vittoria abbastanza scontata per il team italiano, formato da Alba de Silvestro, Andrea Prandi e Davide Magnini. La sola squadra che avrebbe potuto contrastare il dominio degli italiani, quella composta dai padroni di casa svizzeri, si è autoeliminata dalla contesa per un salto di porta della prima frazionista Marianne Fatton. Via libera dunque alla Francia, seconda e staccata di 1’45’’ dall’Italia; terza piazza per il team spagnolo, quarti i rappresentanti dell’Austria.

E’ stato poi il turno della ben più combattuta prova femminile; dove,in occasione del secondo ed ultimo cambio, la vittoria sembrava cosa fatta per il team svizzero, con Maude Mathys che riceveva il testimone da Jennifer Fiechter con 21’’ di vantaggio sulla Spagna e 27’’ sulla Francia. Purtroppo per le svizzere, la Francia schierava in terza frazione Laetitia Roux. Lo stato di grazia della nativa di Savines-le-Lac le consentiva di riportarsi sulle code della svizzera nel corso della prima discesa e di far emergere la sua superiorità nel corso della seconda ascesa; qui, durante la fase di cambio, si lasciava alle spalle l’avversaria e si involava verso il traguardo dove giungeva a braccia alzate. La Svizzera è argento attardata di 9’’, bronzo a 1’10’’ per la Spagna. Quarta piazza per l’Italia di Elena Nicolini, Katia Tomatis e Martina Valmassoi.

Gran finale con la staffetta maschile, gara appassionante e risoltasi solo nel finale con Francia, Svizzera e Italia a contendersi le medaglie. Sono i transalpini a dettare il ritmo in apertura con una spettacolare prima frazione di William Bon Mardion. Al cambio i transalpini si ritrovano in testa con più di 30’’ su Germania, Austria, Svizzera e Italia. Nel corso della seconda frazione, Austria e Germania spariscono dalla lotta, mentre Damiano Lenzi e Yannick Ecoeur riducono di una decina di secondi il distacco dalla testa della corsa.

Le posizioni non cambiano in terza frazione, ma Michele Boscacci e Martin Anthamatten rosicchiano altri secondi alla testa della corsa e consentono a Robert Antonioli e Marcel Marti di lanciarsi a soli 10’’ dal capofila Didier Blanc. I tre si ritrovano insieme ai piedi dell’ultima ascesa, ed è la zona di cambio a rivelarsi decisiva. Qui Antonioli riesce a guadagnare qualche metro sul francese Blanc e si invola verso la vittoria. Blanc giunge sul raguardo a 6’’, lo svizzero Marti è terzo a 8’’.

Per i risultati completi : https://www.mso-chrono.ch/results/462-ismf-world-championships-relay/3380/categorie

Grazie all’oro della staffetta maschile, l’Italia scalza la Francia dalla vetta del medagliere e primeggia con 9 medaglie d’oro, 11 d’argento e 10 di bronzo. Seconda la Francia con 9 ori, 6 argenti e 6 bronzi. Terzo posto per la Svizzera, 4 ori, 9 argenti e 6 bronzi.

Fabio Nava

FISIOFFICIAL #ALPINISMO #VERBIER2015 #SCI
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social