Mercoledì 16 Ottobre, 21:55
Utenti online: 608
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Giornalista

foto di kikapress.com

La festa di Cortina e di Kristian Ghedina: "Mai provata un'emozione simile come quella per l'assegnazione dei Giochi"

La festa di Cortina e di Kristian Ghedina: 'Mai provata un'emozione simile come quella per l'assegnazione dei Giochi'

Un campione che ha festeggiato assieme alla sua gente una giornata storica per la "perla delle Dolomiti".

Kristian Ghedina è un simbolo di Cortina e l'assegnazione delle Olimpiadi Invernali, settant'anni dopo la prima volta, è stata vissuta dal discesista più vincente della storia azzurra, almeno sino all'ultima trionfale stagione che ha permesso a Dominik Paris di sorpassarlo, davvero con grande enfasi.

NeveItalia era presente lunedì, con il nostro Alessandro Genuzio e con Dario Puppo di Eurosport, per vivere un'intera giornata con il popolo ampezzano, sino all'esplosione di gioia delle ore 18.02.

Ho avuto la fortuna di vincere qui a casa mia in Coppa del Mondo e la discesa di Kitzbuehel, oltre a partecipare a cinque Olimpiadi, ma vi assicuro che l'emozione per questo successo è stata più forte rispetto ad ogni mia vittoria – ha confessato il “Ghedo” dopo il verdetto di Losanna – Non la sentivo così tanto nelle ore precedenti, ma avvicinandosi l'ora X mi è salita l'adrenalina e quando ho sentito Milano-Cortina... davvero è stato incredibile”.

Ghedina è attivissimo nell'organizzazione dei campionati del mondo di sci alpino di Cortina 2021 ed è sicuro: “Gran parte dei lavori sono già stati fatti e saremo pronti per un grande evento, ma è indubbio che tutti ora lavoreranno ancora con maggior entusiasmo sapendo che, cinque anni più tardi, ci saranno pure le Olimpiadi”.

Il sindaco di Cortina d'Ampezzo, Gianpietro Ghedina, ha brindato non solo a Losanna ma... tuffandosi nel lago di Ginevra. Poi, a freddo, ha analizzato ciò che servirà per arrivare al top ai Giochi 2026: “Avremo l'omologazione delle piste con 5 anni d'anticipo e il vantaggio di avere fatto gran parte dei lavori è evidente. La doppia cerimonia d'apertura? Ci sono alcune visioni suggestive e l'abbinamento possibile con quella di San Siro, ma siamo ancora in una fase di studio”.

Il primo cittadino sottolinea il tema della viabilità: “Esistono progetto già pronti e con un costo stimato di 230 mln di euro. Alcuni partiranno a breve e saranno operativi per i Mondiali 2021, altri verranno completati entro il 2023, con una circonvallazione a Cortina e San Vito. Il nodo principale, però, è rappresentato dal miglioramento del traffico in uscita dall'autostrada, ovvero da Belluno verso Cortina”.

Infine la pista da bob, che dovrebbe costare attorno ai 50 milioni: “Credo che i lavori cominceranno nel 2020-2021, serviranno due anni e poi saranno necessarie discese di test per avere tutte le omologazioni. Confidiamo di essere pronti per il 2023”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA