Questo sito contribuisce alla audience de

Fischer Vacuum: la seconda pelle

Sci e Plan de Corones
Scarponi

Fischer Vacuum: la seconda pelle

Lo scarpone diventa una seconda pelle. Così viene presentato il nuovo scarpone Fischer all'ISPO di Monaco, grazie a nuovi materiali e procedimenti costruttivi sembra far dimenticare il dolore ai piedi, punto debole di tanti sciatori.

Fino alla scorsa stagione l'apporto innovativo di Fischer si basava sull'impostazione denominata SOMAtech, ossia una base di appoggio del piede disassata, con tallone leggermente ruotato verso l'interno e conseguentemente con la pianta verso l'esterno di qualche grado. Questo permette di mantenere anche sugli sci una posizione il più naturale possibile.

Dopo 5 anni di test Fischer è ora pronta per presentare al pubblico un nuovo materiale con cui sono prodotti gli scarponi. A detta degli inventori, il Vacuum Fit (questo il nome della nuova tecnologia) permetterà un alloggiamento ottimale del piede.
Questa tecnologia costruttiva permette di adattare la forma dello scafo, in ogni sua parte, all’anatomia del piede.Il sistema è già stato testato da qualche gara da Kostelic e vedendo i risultati (ha il doppio dei punti del secondo in classifica!) sembra promettere bene.

Nello specifico il Vacuum Fit consiste nell'utilizzo di un materiale completamente nuovo e di uno speciale processo di adattamento. Lo scafo è realizzato con il "Vacu-Plast", un brevetto Fischer che consiste in una miscela plastica termoformabile che si adatta alla morfologia del piede grazie a un procedimento di termoformazione (si scalda lo scafo e poi si assume una posizione stile sciatore per qualche minuto e il materiale si adatta al piede).
Vacu-Plast si distingue anche per una maggiore leggerezza rispetto ai consueti poliuretani di quasi il 30%  e dovrebbe conferire una maggiore resistenza alle variazioni di temperatura, per evitare il fastidioso problema dello scarpone troppo molle al caldo e non gestibile al freddo.

Il sistema Vacuum sarà adottato sul Soma Vacuum RC4 Pro 150 e 130 per gli atleti, Soma Vacuum 130, Soma Vacuum 100 e Soma Vacuum Trinity 110 (Lady), ossia tutti i modelli top gamma.

È piacevole notare come dopo anni di evoluzioni tali solo per il marketing, molte case inizino a pensare seriamente al problema del dolore ai piedi, che tiene lontani moltissimi sciatori dai campi di sci. La particolarità di questa tecnologia è doppia: da un lato infatti la scarpetta termoformabile non solo è inclusa nel prezzo, ma viene termoformata con un procedimento nuovo e meno invasivo. Da un altro lato questa termoformazione è assecondata dal nuovo materiale plastico dello scafo: a volte capitava che ottenuta una scarpetta interna perfettamente su misura, parte del vantaggio era sacrificato da uno scafo troppo rigido o che mal si adattava al piede.

2
Consensi sui social