Questo sito contribuisce alla audience de

K2 Disruption. Gli sci da pista 2020/2021 del Brand Americano all'insegna del cambiamento

Sci e AttacchiK2ski

K2 Disruption. Gli sci da pista 2020/2021 del Brand Americano all'insegna del cambiamento

Una serata alternativa all’interno di un’area industriale nei sobborghi di Garmisch ospita la presentazione K2 delle novità per la stagione 2020/21. La nuova collezione "disruption" che riunisce sia gli sci da pista che gli All Mountain K2, segna un punto di rottura con il passato accoppiando tecnologie intergalattiche che richiamano i 50 anni dallo sbarco sulla luna alla filosofia che da sempre contraddistingue K2: “sciare per divertirsi e non per vincere una gara”.

Per gli affezionati sciatori K2 più propoensi ad aspettare una giornata di freeride più che a sciare in pista, la nuova linea K2 DISRUPTION è progettata per divertirsi al massimo anche in pista, alla massima velocità, descrivendo le cosiddette “nasty turns".  Lo dice Warmer Nickerson, ex nazionale di Gigante americano che ha collaborato allo sviluppo della collezione e che abbiamo intervistato nel video in apertura.

La seconda giornata dell’evento organizzato da K2 a Garmisch è dedicata al test in pista, dove possiamo scoprire la nuova gamma sci:

 

DISRUPTION MTi
Con raggio principale 18 sono gli sci per chi ama la velocità e non potrà fare a meno di apprezzare la stabilità e lo smorzamento delle vibrazioni dei nuovi materiali impiegati nella costruzione.  

DISRUPTION STi
Con raggio principale 13,6 è il modello che dovrà raccogliere l’eredità del Turbo Charger K2, uno degli sci di maggiore successo di K2 in Italia e che promette di non far rimpiangere il suo predecessore.

DISRUPTION 78Ti
Il materiale rivoluzionario introdotto da K2 con la serie Disruption, il Dark Matter Damping accoppiato ad uno strato di Titanal rendono questo All Mountain una macchina per divertirsi in tutte le condizioni con performance interessanti.

Sono stati presentati anche i modelli MTi e SC Alliance dedicati al pubblico femminile, sempre molto presente per K2, una versione di sci per Archi Corti e un All Mountain con rinforzi in Carbonio invece del Titanal.

Non poteva mancare per chiudere i due giorni dedicati a K2 in terra di Germania, la K2 Disruption CUP, una gara decisamente “fuori dagli schemi” (come del resto richiama la parola “disruption”) .  Anche in gara divertimento e voglia di fare festa sempre in pole position.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
110
Consensi sui social