Sabato 24 Agosto, 18:36
Utenti online: 721
Federico Casnati
Federico Casnati

TEST: Goldwin G-Bliss 2018/2019

Goldwin G-Bliss 2018/2019 - TEST

Vi presentiamo oggi un bel completo Goldwin, pensato per la pista, si tratta del completo G-Bliss: tecnico, elegante e sobrio. Ecco la presentazione!

Il completo è realizzato interamente in tessuto 4 ways-stretch, che rende la sciata molto piacevole assecondando tutti i movimenti del corpo.
L'imbottitura è nella nota piuma con il trattamento Kodenshi, che garantisce un'ottima tenuta di calore e al contempo un‘elevata traspirabilità. Il trattamento fa si che venga trattenuto il calore corporeo e lo rifletta indietro in maggiore intensità. 
Il design è sobrio ed elegante, come per tutte le ultime collezioni Goldwin. A parere di chi scrive è un ottimo compromesso tra l’ispirazione racing che da sempre caratterizza la casa giapponese e lo stile minimal delle ultime collezioni.


Per la collezione invernale 2018-2019, il produttore giapponese ha infatti utilizzato nuovi colori e nuovi tagli,coniugando lo stile con il comfort. La tinta unita predominante è solo in alcuni punti interrotta da tagli dinamici, che ricordano tracce curve elegantemente tracciate nella neve.
La caratteristica principale che emerge subito dalla prima discesa è la comodità del completo: già allacciando i pantaloni e tirando le zip si capisce come vi sia sempre la classica attenzione ai dettagli. Indice di ciò sono la pratica chiusura a scatto magnetico sui polsini e la banda elastica in vita per i pantaloni, che da tempo hanno perso le bretelle.
Il tessuto con cui è realizzato il completo è parso resistente e comodo, non è troppo aderente al corpo ma nemmeno eccessivamente abbondante, segno che le taglie sono state studiate bene.

Oltre alla comodità è la traspirabilità il plus del completo, gli indici di traspirabilità sono tra i più elevati del mercato e si sente subito quando si inizia ad inanellare una serie di piste ad alto ritmo.

Difetti? Ce ne sono veramente pochi. Il completo è promosso a pieni voti per la tecnicità e per l'estetica. C'è un'unica assenza, una tasca porta-cellulare imbottita sarebbe stata la ciliegina sulla torta!

© RIPRODUZIONE RISERVATA