Questo sito contribuisce alla audience de

Friuli Venezia Giulia, tariffe skipass: dal 18 marzo si scia a prezzo ridotto

Dolomiti Dal Monte Zoncolan
Info foto

friuliveneziagiulia

Friuli Venezia GiuliaPREZZI SKIPASS

Friuli Venezia Giulia, tariffe skipass: dal 18 marzo si scia a prezzo ridotto

Dal 18 marzo si potrà sciare a tariffe ridotte nei comprensori sciistici del Friuli Venezia Giulia: lo skipass giornaliero avrà un costo di 31 euro anziché 44 euro.

Tutti i poli sciistici saranno accessibili, seppur con una ridotta funzionalità di impianti e piste: a Piancavallo, Sappada-Forni Avoltri, Ravascletto-Zoncolan, Forni di Sopra-Sauris e Tarvisio gli appassionati della neve potranno ancora divertirsi fino a lunedì 1° aprile, mentre Sella Nevea proseguirà, come da programma, fino al 14 aprile. Le aperture potranno variare a seconda del meteo e in considerazione delle condizioni dei tracciati, la cui tenuta, al momento, consente ancora una buona sciabilità.
PromoTurismoFVG, vista la situazione metereologica particolarmente variabile, valuterà quotidianamente le aperture di piste e impianti.
Per quanto riguarda il costo degli skipass, dal 18 marzo al 1° aprile sarà applicata la tariffa di bassa stagione, che vede scendere il prezzo del giornaliero adulti a 31 euro (27,50 per i senior e 10 euro per categorie junior e over 75, baby sempre gratis) e lo skipass da 3, 4 e 5 ore rispettivamente a 22, 25 e 27,50 euro.
Gli skipass si possono acquistare alle biglietterie o alle casse automatiche in funzione nei comprensori di Piancavallo, Ravascletto-Zoncolan, Tarvisio e Sella Nevea.
Domenica 17 marzo sarà infine l’ultimo giorno in cui poter usufruire delle promozioni Skipass Telepass, Sciare a Nord Est (App Despar Tribù) e Ski & Train.
Tra gli eventi da non perdere ci sono le finali di Coppa del mondo sci paralimpico a Sella Nevea dal 18 al 25 marzo: impegneranno le piste Agonistica e Turistica, che tra i due bivi rimarranno chiuse al pubblico; tutti gli impianti e gli altri tracciati rimarranno invece aperti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
25
Consensi sui social

Ultimi in Regioni

Un inverno da record in Val di Fassa

Un inverno da record in Val di Fassa

Si è appena concluso un inverno di autentico successo con +10% di presenze (rispetto a 2022-2023) che ha registrato il dicembre migliore di sempre, complice un ottimo ponte dell’Immacolata. Le presenze straniere hanno segnato +13%.