Questo sito contribuisce alla audience de

Friuli Venezia Giulia, presentato il progetto per vivere la montagna tutto l'anno

Friuli Venezia Giulia, il progetto per vivere la montagna a 365°
Info foto

Friuli Venezia Giulia Turismo

Friuli Venezia GiuliaATTUALITÁ

Friuli Venezia Giulia, presentato il progetto per vivere la montagna tutto l'anno

Ieri, giovedì 9 luglio, la PromoTurismoFVG ha presentato a Sagrado il progetto “Qui Montagna365: «Quota 1300» -Estate 2020” per vivere a pieno la montagna, non solo in inverno nei 6 poli sciistici, ma anche in estate nelle 10 aree escursionistiche che il Friuli Venezia Giulia offre: Piancavallo, Forni di Sopra/Sauris, Zoncolan, Tarvisiano, Sella Nevea, Sappada, Carnia, Gemonese, Valli del Torre e Natisone, Carso.

Durante il locwdown sono stati creati tavoli di lavoro e sono state discusse le strategie, alcune delle quali già messe in atto ed altre in fase di sviluppo, per migliorare l’offerta turistica.

Tra queste troviamo:

  • Valorizzazione dei territori montani, identificando per i poli una vocazione specifica, allargando i programmi anche al periodo estivo. Composizione package di prodotti basati su «esperienze», molto ricercati dai «turisti digital».
  • Valorizzazione dell’elemento wilderness quale valore aggiunto e distintivo della montagna friulana attraverso il completamento della pubblicazione della linea editoriale «Top20» con la guida Top 20 Free Climbing e degli speciali DAV Panorama e Meridiani Montagne.
  • Potenziamento dei servizi di escursionismo sulla base delle esigenze del mercato attraverso il coordinamento degli Enti territoriali (Consorzi, Reti e fornitori servizi)
  • Integrazione dell’offerta gastronomica, delle piccole produzioni tipiche e dell’artigianato artistico all’interno del prodotto turistico montano.
  • Attività di sviluppo territoriale: supporto per la creazione di nuove reti di impresa tra cui Piancavallo.
  • Posizionamento itinerario MADE Sappada-Tarvisio
  • Strategia di promo-commercializzazione: messa a regime di almeno due soggetti commerciali per l’offerta montana.
  • Comunicazione integrata: web, social, carta stampata, radio e web.
  • Implementazione tecnica e contenutistica del portale dedicato alla montagna del Friuli Venezia Giulia, integrato al sito www.turismofvg.it con vendita di skipass ed esperienze.

Un sogno nel cassetto della Regione - ha spiegato Sergio Emidio Bini, Assessore regionale alle attività produttive con delega al Turismo - è la costituzione di un unico consorzio per la gestione e la promozione della montagna, che sia in grado di trasmettere le nostre ricchezze ai potenziali fruitori, per farne conoscere potenzialità e carature. Per arrivare a questo traguardo, occorre però che si sappiano superare i campanilismi, sottoponendo all'Amministrazione regionale proposte e progetti costruttivi ed efficaci. Ciò permetterà di affiancare e sostenere un rilancio della montagna per recuperare il terreno perduto e riposizionare questo 'prodotto' del turismo del Fvg negli spazi adeguati, dando riscontro e ristoro alle aziende che si sono adoperate per superare il 'lockdown' e la crisi".

Per quanto riguarda l’enogastronomia, si sta lavorando per la valorizzazione e la promozione del comparto agroalimentare montano e della ristorazione con il coinvolgimento dei produttori agricoli (vino, formaggi, carne e salumi, conserve e preparazioni vegetali, prodotti dolciati, mieli, vegetali. olio, grappe, birre, succhi) e delle strutture di ristorazione, dall’agriturismo alla fattoria, nei principali eventi sportivi e nelle attività di animazione locale.

Inoltre si lavorerà per l’integrazione tra sport ed enogastronomia attraverso l’abbinamento tra percorsi ciclistici, trekking e slow con le attrattive enogastronomiche presenti come ad esempio l’Alpe Adria Trail.

Infine, per ciò che concerne l’acquisto degli skipass e dei ticket on line sul nuovo sito (dotato anche di mappa interattiva), l’obiettivo è quello di creare un database unico per card multiservizi turistici, di trasporto, per eventi e ricettività.  Entro ottobre verrà completata anche l’installazione del nuovo sistema per accedere agli impianti di risalita.

Secondo l’Assessore Sergio Emidio Bini, "il messaggio più concreto con il quale possiamo presentare la nostra montagna, assieme all'intero territorio regionale è che il Fvg è una regione sana e da visitare in piena sicurezza, sia per le scelte corrette adottate nei mesi della pandemia sia per il modo in cui le prescrizioni sanitarie vengono ancora rispettate dagli operatori turistici".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
48
Consensi sui social