Questo sito contribuisce alla audience de

Justine Dufour-Lapointe e Mikael Kingsbury trionfano anche a Lake Placid

Justine Dufour-Lapointe e Mikael Kingsbury trionfano anche a Lake Placid
Info foto

Getty Images

FreestyleMoguls

Justine Dufour-Lapointe e Mikael Kingsbury trionfano anche a Lake Placid

Mikael Kingsbury e Justine Dufour-Lapointe escono vittoriosi dalla tappa di Coppa del Mondo di moguls disputatasi sul tracciato statunitense di Lake Placid e conquistano punti preziosissimi sia nella Coppa del Mondo di specialità sia in quella generale.

In campo femminile la ventenne canadese ha ottenuto la sua seconda vittoria consecutiva nelle moguls dopo la vittoria del titolo mondiale di undici giorni prima. Il suo punteggio di 86.86 le è bastato per precedere di soli 43 centesimi di punto la statunitense Hannah Kearney, che dopo l'argento della rassegna iridata ha dovuto ancora una volta inchinarsi alla più giovane rivale in questa specialità. Per la più piccola delle sorelle Dufor-Lapointe, questa è la seconda vittoria consecutiva in Coppa del Mondo dopo il successo nella prova di dual moguls dello scorso 10 gennaio a Deer Valley. Per quanto riguarda la Kearney, invece, le tre gare nel suo Paese non le hanno portato alcuna vittoria, ma due secondi posti (contando anche la gara di dual moguls di Deer Valley vinta dalla Dufour-Lapointe) ed una venticinquesima posizione nella gara di moguls sempre a Deer Valley lo scorso 9 gennaio che le sta complicando notevolmente la corsa per vincere la classifica di Coppa. In ogni caso, per la Statunitense questo gennaio 2015 resterà indimenticabile grazie alla medaglia d' argento nelle moguls e quella d'oro nelle dual moguls ottenute in quello che è stato l'ultimo Campionato Mondiale della sua strepitosa carriera.

Il terzo posto è andato ad un'altra Canadese, la diciannovenne Andi Naude, che alla sua ventinovesima gara nel massimo circuito mondiale della disciplina ha ottenuto il primo podio in carriera grazie al punteggio di 76.51, dimostrando ancora una volta l'estrema profondità di cui la formidabile Nazionale Canadese dispone nelle moguls.

Ancora un quarto posto, invece, per la svizzera Deborah Scanzio, dopo che anche nella gara di dual moguls a Deer Valley aveva ottenuto lo stesso piazzamento. Anche per lei, come per la Kearney, il distacco da chi l'ha preceduta è stato di soli 43 centesimi di punto.

L'australiana Brittney Cox, medaglia di bronzo nella recente rassegna iridata, si è posizionata solo in undicesima posizione.

Con questo successo Justine Dufour-Lapointe ha allungato ulteriormente il margine sulla Kearney sia nella classifica generale sia in quella di specialità: nella classifica relativa alle moguls la Canadese comanda con 385 punti contro i 326 della Statunitense e i 252 della sorella maggiore Chloe Dufour-Lapointe, in crisi di risultati nelle ultime gare; per quanto concerne la classifica generale, Justine Dufour-Lapointe conduce con 77 punti, precedendo la Kearney, a 65 punti, e la canadese Marielle Thompson, leader della classifica di ski cross, ferma a 60.

In campo maschile Kingsbury si è prontamente riscattato dopo la sconfitta subita in questa specialità nella rassegna iridata per mano del francese Anthony Benna andando a vincere la gara. Il suo 90.54 è stato sufficiente per garantirgli la quarta vittoria consecutiva in Coppa del Mondo e per dimostrare ancora una volta che il nono posto della gara di Ruka nelle dual moguls era stato solo un incidente di percorso. Dopo quella brutta prova in terra finlandese nella gara inaugurale di questa stagione di Coppa del Mondo, il ventiduenne del Quebec ha vinto le altre quattro gare disputate finora nel massimo circuito mondiale conquistando nel frattempo anche due medaglie iridate: l'argento nelle moguls e l'oro nelle dual moguls.

Seconda posizione per il ventisettenne russo Alexandr Smyshlyaev, bronzo olimpico e mondiale in carica in questa specialità, che con il suo punteggio di 87.97 nulla ha potuto contro Kingsbury ma si è ugualmente aggiudicato il suo ottavo podio in carriera in Coppa del Mondo, il primo in stagione.

Un altro canadese, il ventitreenne Marc-Antoine Gagnon, ha conquistato il terzo posto con 87.69 punti, relegando ai piedi del podio il neo-campione mondiale Anthony Benna, quarto con il punteggio di 85.96.

Con questa vittoria, Kingsbury ipoteca la sua quarta Coppa del Mondo di moguls consecutiva portandosi a 429 punti, e se il Canadese dovesse continuare con questo ritmo sarà impossibile per il suo connazionale Philippe Marquis, 225 punti, e il russo Smyshlyaev, 221, impensierire il leader della classifica quando mancano ormai solo quattro gare (due di moguls e due di dual moguls) al termine della stagione.

Il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo di moguls sarà sabato 7 febbraio a Val St.Come, in Canada.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social