Questo sito contribuisce alla audience de

Deromedis ancora vicino al primo podio stagionale, è 4° nello skicross bis di Idre. Naeslund fa 7 su 7

Foto di Redazione
Info foto

2022 Getty Images

Freestylecoppa del mondo 2022/23

Deromedis ancora vicino al primo podio stagionale, è 4° nello skicross bis di Idre. Naeslund fa 7 su 7

La tappa di Coppa del Mondo in Svezia si chiude con il trentino alle spalle di Howden (che vola nella generale), Erik Mobaerg e Mueller, mentre la dominatrice del circuito femminile non si ferma mai. Tredicesima Jole Galli.

Gara bis a Idre Fjaell, per la prima tappa del 2023 di Coppa del Mondo per lo skicross, e non cambia mai il nome della vincitrice, o meglio della dominatrice del circuito femminile.

Sandra Naeslund è sempre più da libri di storia, con la settima gemma consecutiva (ha vinto tutte le prove in stagione, non perde dalla discussa sprint di Arosa del dicembre 2021) sulla pista di casa, anche se rispetto a sabato cambiano le ragazze al suo fianco sul podio. Fanny Smith, infatti, è “solo” quarta dietro anche a Katrin Ofner e Marielle Thompson, che portano Austria e Canada in quota. Peccato per Jole Galli, eliminata in un combattuto quarto di finale e 13° in classifica.

Tra gli uomini, l'Italia è stata grande protagonista con Simone Deromedis: arrivato a giocarsi la big final, il talento classe 2000 della Val di Non si è dovuto accontentare del 4° posto come a San Candido un mese fa, accarezzando ancora il primo podio stagionale e il terzo in carriera, piegato solo dal canadese Reece Howden, secondo 24 ore prima e in trionfo per la fuga nella generale di CdM, dallo svedese Erik Mobaerg, per un altro podio in due giorni sulle nevi di casa, e dal tedesco Tobias Mueller piazzatosi terzo davanti all'azzurro.

L'altro italiano qualificato per la fase finale, Dominik Zuech, ha terminato 26° uscendo agli ottavi.

Prossima tappa a metà febbraio, in quel di Reiteralm, prima dei campionati del mondo di Bakuriani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
27
Consensi sui social

Ultimi in Sport invernali