Mercoledì 25 Maggio, 18:50
Utenti online: 436
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Twitter FIS Alpine World Cup

Una Lindsey Vonn oltre ogni limite stravince la discesa di Garmisch-Partenkirchen

Nel superG di Garmisch-Partenkirchen Lindsey Vonn mette in fila Tina Maze e Anna Fenninger. 6a una grande Federica Brignone

Difficilmente nello sci alpino ci sarà di nuovo una fuoriclasse come Lindsey Vonn. E’ quello che ci viene da pensare ogni volta che la vediamo vincere, a maggior ragione oggi per il modo in cui ha dominato la discesa di Garmisch-Partenkirchen.

Qui il risultato completo e l'analisi della gara e le classifiche di Coppa del Mondo!

Ormai ci viene molto difficile scrivere di questa campionessa senza più alcun limite: otto vittorie su nove gare veloci stagionali (solo in Val d’Isère è uscita e anche lì avrebbe tranquillamente vinto), quinta su sei discese, nona in assoluto, 76a in carriera in Coppa del Mondo (-10 da Ingemar Stenmark), 38a in discesa, seconda vittoria in questa specialità a Garmisch-Partenkirchen, quinta in assoluto nelle gare veloci in Baviera (ma nel 2009 vinse anche uno slalom!). Da aggiungere a queste cifre impressionanti solamente il distacco, 1”51, che ha rifilato alla seconda classificata, una strepitosa Fabienne Suter rientrata da poco da un piccolo infortunio, che è alla terza piazza d’onore stagionale, una volta dietro Vonn e una dietro la connazionale Lara Gut nella succitata gara di Val d’Isère, la cosa curiosa è che Fabienne non era mai arrivata seconda in discesa prima di quest’inverno ma solo in superG, per lei è il podio numero 18 in Coppa del Mondo.

Terzo posto a 1”57 per un’altrettanto strepitosa Viktoria Rebensburg, 27° podio in Coppa per lei, quinto stagionale e terzo assoluto in discesa, gli altri due li aveva centrati la scorsa stagione arrivando seconda in Val d’Isère e terza a Cortina d’Ampezzo. Quarta a 1”80 la sempre più brava canadese Larisa Yurkiw, quinta la statunitense Laurenne Ross, che tre anni fa centrò il suo unico podio proprio su questa pista arrivando seconda, sesta la portacolori del Liechtenstein Tina Weirather, settima l’ungherese Edit Miklós, anche lei in continuo miglioramento sulle piste più tecniche come questa, decima la svizzera Corinne Suter. Fuori dalle dieci a causa di gravi errori l’austriaca Cornelia Hütter, dodicesima, e Lara Gut, quattordicesima, la ticinese è ormai staccata di 127 punti da Vonn in classifica generale e sente Rebensburg, che le è dietro di 133 punti, avvicinarsi sempre di più, nella graduatoria di specialità seconda è Yurkiw a 172 punti da Lindsey. Pazzesco esordio in Coppa del Mondo di sci alpino per la 20enne ceca Ester Ledecká, campionessa del mondo in carica di slalom parallelo ma nello snowboard!

Luci e ombre in casa azzurra: ottava e nona Nadia ed Elena Fanchini, distanziate tra loro di 5 centesimi, le due sorelle di Montecampione erano finite solo una volta insieme nelle prime dieci, il 15 marzo 2006 nella discesa di Åre quando furono quinta Nadia e nona Elena che oggi ha fatto di gran lunga la miglior gara della stagione. Undicesima Sofia Goggia al miglior risultato in carriera in discesa, era finita solo una volta in zona punti due settimane fa a Cortina d’Ampezzo quando fu ventisettesima. Daniela Merighetti era in piena corsa per il podio, quarta al quarto intermedio, ma poi ha sbagliato ed è retrocessa al quindicesimo posto, una grandissima occasione l’ha persa Verena Stuffer, che a lungo ha detenuto i migliori primi due intermedi fino a quando sono scese Suter, Rebensburg e Vonn ma la gardenese è finita fuori dopo soli 45 secondi di gara. Le altre azzurre: ventitreesima Johanna Schnarf, ventiseiesima Francesca Marsaglia, fuori Elena Curtoni. Domani il superG nel quale Lindsey Vonn va alla caccia della quarta vittoria nella specialità a Garmisch-Partenkirchen e alla quarta gara su quattro stagionali.

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA