Domenica 24 Settembre, 16:02
Utenti online: 743
Francesco Paone
Francesco Paone

foto di Getty Images

Qualificazione olimpica nel salto femminile, Italia verso 2 soli pettorali

Qualificazione olimpica nel salto femminile, lotta furibonda per soli 30 posti

A differenza di molte altre discipline dove il dilemma della qualificazione riguarda solamente le piccole nazioni, nel salto con gli sci femminile (che farà il suo esordio in ambito olimpico il prossimo 11 febbraio a Sochi) Paesi di vertice quali Stati Uniti e Giappone rischiano di non ottenere il contingente pieno  in occasione della gara a Cinque cerchi.

Infatti il Cio, nello stabilire il numero di posti da concedere a ogni sport, ne ha assegnati 100 al salto con gli sci, senza fare distinzione di sesso. Pertanto la ripartizione fra uomini e donne è stata decisa dalla federazione internazionale che ha optato per mantenere 70 atleti nel settore maschile, come a Vancouver, limitando la presenza femminile a sole 30 unità. Di conseguenza le ragazze volanti si sono trovate invischiate in una lotta durissima per i pettorali olimpici, dove atlete di buon livello potrebbero dover fare da spettatrici a Sochi.


SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

Per determinare quante atlete potranno essere iscritte da ogni Paese ci si basa sull’Olympic Quota Allocation List (da qui in avanti QAL), ovvero una graduatoria che tiene conto dei punti ottenuti dalle saltatrici in ogni competizione di Coppa del Mondo e Summer Grand Prix disputata tra il 1 luglio 2012 e il 19 gennaio 2014.

Nella gara olimpica ogni nazione avrà diritto a un numero di pettorali pari al numero delle proprie atlete inserite nelle prime 30 posizioni della QAL. La quota massima per ogni Paese è di 4 posti, quindi nell’eventualità che una nazione abbia più di quattro ragazze nella top-30 della QAL, eventuali ulteriori saltatrici oltre alle migliori quattro verranno ignorate ai fini della qualificazione olimpica.


PROIEZIONI E CERTEZZE
I posti non sono nominali, ogni atleta porta un pettorale alla propria nazione, ma saranno i tecnici a decidere chi schierare a Sochi. Tuttavia conoscendo il numero di gare qualificanti e i punti sin qui realizzati da ogni saltatrice è possibile fare una proiezione sui punti necessari per occupare una delle migliori 30 posizioni della QAL e di conseguenza stabilire quali ragazze abbiano di fatto già conquistato un posto per la propria federazione e quali pettorali siano invece ancora in bilico.

Attualmente la proiezione effettuata basandosi sulle 26 gare (su 35 qualificanti) disputate sinora, afferma che dovrebbero servire circa 240 punti per essere nelle migliori trenta posizioni della QAL. Ovviamente si tratta di un dato teorico e soggetto a continui cambiamenti, quindi volendo essere molto cauti si può affermare come tutte le atlete con almeno 280 punti abbiano già portato in dote al proprio Paese un pettorale nella gara olimpica. 

 

OLYMPIC QUOTA ALLOCATION LIST – 11/11/2013
PRIME 40 POSIZIONI

01) 2134 – TAKANASHI Sara (JPN)
Pettorale Acquisito (Giappone 1)

02) 1238 – MATTEL Coline (FRA)
Pettorale Acquisito (Francia 1)

03) 1127 – HENDRICKSON Sarah (USA)
Pettorale Acquisito (Stati Uniti 1)

04) 985 – SEIFRIEDSBERGER Jacqueline (AUT)
Pettorale Acquisito (Austria 1)

05) 929 – POZUN Katja (SLO)
Pettorale Acquisito (Slovenia 1)

06) 689 – VOGT Carina (GER)
Pettorale Acquisito (Germania 1)

07) 625 – SAGEN Anette (NOR)
Pettorale Acquisito (Norvegia 1)

08) 573 – JEROME Jessica (USA)
Pettorale Acquisito (Stati Uniti 2)

09) 570 – IRASCHKO Daniela (AUT)
Pettorale Acquisito (Austria 2)

10) 564 – LOGAR Eva (SLO)
Pettorale Acquisito (Slovenia 2)

11) 498 – BOGATAJ Ursa (SLO)
Pettorale Acquisito (Slovenia 3)

12) 497 – VTIC Maja (SLO)
Pettorale Acquisito (Slovenia 4)

13) 469 – INSAM Evelyn (ITA)
Pettorale Acquisito (Italia 1)

--) 465 – ROGELJ Spela (SLO)
Non in classifica [Slovenia già a contingente pieno]

14) 454 – PRETORIUS Alexandra (CAN)
Pettorale Acquisito (Canada 1)

15) 436 – VAN Lindsey (USA)
Pettorale Acquisito (Stati Uniti 3)

16) 429 – TANAKA Atsuko (CAN)
Pettorale Acquisito (Canada 2)

17) 409 – ITO Yuki (JPN)
Pettorale Acquisito (Giappone 2)

18) 370 – JAHR Line (NOR)
Pettorale Acquisito (Norvegia 2)

19) 345 – AVVAKUMOVA Irina (RUS)
Pettorale Acquisito (Russia 1)

20) 322 – ALTHAUS Katharina (GER)
Pettorale Acquisito (Germania 2)

21) 284 – RUNGGALDIER Elena (ITA)
Pettorale Acquisito (Italia 2)

22) 266 – WÜRTH Svenja (GER)
Pettorale molto probabile (Eventuale Germania 3)

23) 263 – GRÄßLER Ulrike (GER)
Pettorale molto probabile (Eventuale Germania 4)

--) 235 – TEPES Anja (SLO)
Non in classifica [Slovenia già a contingente pieno]

24) 231 – CLAIR Julia (FRA)
Pettorale probabile (Eventuale Francia 2)

25) 230 – LEMARE Lea (FRA)
Pettorale probabile (Eventuale Francia 3)

26) 215 – KYKKÄNEN Julia (FIN)
In bagarre (Eventuale Finlandia 1)

27) 213 – YAMADA Yurina (JPN)
In bagarre (Eventuale Giappone 3)

28) 198 – HENRICH Taylor (CAN)
In bagarre (Eventuale Canada 3)

29) 193 – HUGHES Abby (USA)
In bagarre (Eventuale Stati Uniti 4)

30) 175 – WUIK Wendy (NED)
In bagarre (Eventuale Olanda 1)

===========================================

31) 162 – WATASE Ayumi (JPN)
Prima alternate (Potenziale Giappone 4)

--) 161 – FAIßT Melanie (GER)
Attualmente fuori  classifica [Quinta tedesca]

32) 133 – LUNDBY Maren (NOR)
Seconda alternate (Potenziale Norvegia 3)

--) 123 – SHIGENO Misaki (JPN)
Attualmente fuori classifica [Quinta giapponese]

--) 117 – JOHNSON Alissa (USA)
Attualmente fuori classifica [Quinta statunitense]

--) 110 – IWABUCHI Kaori (JPN)
Attualmente fuori classifica [Sesta giapponese]

33) 106 – GLADYSHEVA Anastasiya (RUS)
Terza alternate (Potenziale Russia 2)

34) 101 – HÖLZL Chiara (AUT)
Quarta alternate (Potenziale Austria 3)

--) 100 – KLINEC Ema (SLO)
Attualmente fuori classifica [Settima slovena]

35) 96 – WINDMÜLLER Bigna (SUI)
Quinta alternate (Potenziale Svizzera 1)

36) 90 – DOLEZELOVA Michela (CZE)
Sesta alternate (Potenziale Repubblica Ceca 1)

--) 79 – HIRAYAMA Yurika (JPN)
Attualmente fuori classifica [Settima giapponese]

--) 59 – KOASA Seiko (JPN)
Attualmente fuori classifica [Ottava giapponese]

--) 57 – STRAUB Ramona (GER)
Attualmente fuori classifica [Sesta tedesca]

37) 57 – D’AGOSTINA Roberta (ITA)
Settima alternate (Potenziale Italia 3)

38) 52 – LIU Qi (CHN)
Ottava alternate (Potenziale Cina 1)

--) 48 – KASAI Yoshiko (JPN)
Attualmente fuori classifica [Nona giapponese]

39) 43 – WINDMÜLLER Sabrina (SUI)
Nona alternate (Potenziale Svizzera 2)

40) 39 – MALSINER Manuela (ITA)
Decima alternate (Potenziale Italia 4)

 

CONTINGENTI PER NAZIONE
Alla luce di quanto esposto si può affermare che 21 dei 30 pettorali per la gara olimpica siano de facto già assegnati come segue

4 : Slovenia
3 : Stati Uniti
2 : Austria, Canada, Giappone, Norvegia, Germania, Italia
1 : Francia, Russia

La Germania inoltre è vicinissima al massimo contingente in quanto il punteggio dalla terza e dalla quarta tedesca dovrebbe essere sufficiente a permettere loro di essere tra le migliori trenta il 19 gennaio 2014, giorno in cui la QAL diventerà definitiva. Anche la seconda e la terza francese sono in una posizione di forza ed è improbabile vederle uscire dalla top-30.

Sarà invece guerra totale per gli ultimi cinque posti. Movimenti di primissimo piano quali Stati Uniti e Giappone sono alla ricerca della quota massima. Norvegia, Austria e Russia dovranno tentare un recupero da lontano per incrementare il proprio contingente di almeno un’unità. Di contro il Canada dovrà difendere il terzo pettorale.

Per Finlandia, Olanda, Svizzera , Repubblica Ceca ed eventualmente Cina invece non si tratta di incrementare una quota. Queste cinque nazioni lotteranno per la loro stessa presenza nella prima gara olimpica della storia.

La corsa a Sochi ricomincerà il 7 dicembre a Lillehammer, con la prima gara di Coppa del Mondo.