Domenica 19 Maggio, 17:26
Utenti online: 1181

foto di Filippo Frizzera

A sorpresa un'ultima data per l'Alba in Paganella - sabato 16 febbraio

alba 19feb

Sabato 16 febbraio 2019 la Skiarea Paganella ospita l’ultimo evento della stagione per chi vuole vivere un'esperienza unica in montagna, l’alba a 2125m. Gli impianti di risalita aprono prestissimo, apposta per permettere a sciatori e non di vivere la magia del sorgere di nuovo giorno in alta quota.

Per gli sciatori significa anche avere il privilegio di essere i primi a scendere sulle piste appena battute al mattino. Quante volte capita in una stagione? In Paganella solo due o tre volte all’anno e questa è l’ultima occasione per la stagione 2018/2019!

L’evento dell’alba in Paganella è ovviamente aperto anche a chi non sa sciare e ai principianti, che possono rientrare a valle con la cabinovia. L’occasione è perfetta per assistere a uno spettacolo della natura, come l'enrosadira sulle Dolomiti di Brenta, rigenererarsi con una colazione energetica in alta quota e magari trascorrere ancora qualche ora in quota a godere del panorama fantastico... oppure per attendere gli amici sciatori o il resto della famiglia per un pranzo con vista.

L’alba in Paganella è un evento unico e imperdibile. Il costo è di 25€ a persona. Entrambe le precedenti date sono state sold out numerosi giorni prima dell’evento!

PROGRAMMA:

5:30 Ritrovo alla partenza degli impianti di Andalo per godersi la risalita sorvolando i boschi e le piste della Paganella, il modo migliore per prepararsi a una giornata di sci
6:30 Rigenerarsi dalla vetta della Paganella con l’aria frizzante, la vista che spazia dal Lago di Garda alle Dolomiti e la tranquillità della montagna, il tutto mentre la natura offre lo spettacolo impagabile di un nuovo giorno che nasce, accompagnato da una colazione sana ed equilibrata al rifugio La Roda
8:15 Dopo lo spettacolo dell’alba, la neve appena battuta è pronta per i primissimi sciatori


Il programma completo e le iscrizioni:
L’Alba in Paganella del 16 febbraio 2019

Maggiori dettagli su paganella.net


© RIPRODUZIONE RISERVATA