Domenica 19 Novembre, 19:04
Utenti online: 1974
 
 

Ovindoli Monte Magnola

Ovindoli è un comune montano posto a 1375 m di altitudine nella provincia dell'Aquila facente parte del parco del Sirente-Velino.
La stazione sciistica Monte Magnola di Ovindoli è servita da impianti di risalita moderni ed efficienti e dispone di circa 30 km di piste per lo sci alpino. In quota quattro seggiovie servono piste varie e divertenti, con alcune nere di pregio. Un'unica discesa di 600 metri di dislivello consente di scendere dal Monte Freddo, a 1980 metri di altitudine, fino alla partenza della cabinovia.
Ovindoli dispone inoltre di un efficientissimo sistema di innevamento programmato che assicura una perfetta qualità del manto nevoso anche quando l'innevamento naturale è carente.
Nell'altopiano che collega il suo territorio con Rocca di Mezzo si trovano le piste da sci di fondo più lunghe dell'Italia centrale.

Il paese è attrezzato per qualsiasi tipo di sport come l'equitazione, lo sci, l'alpinismo, il trekking, il parapendio, tiro con l'arco, il freeclimbing, ecc.


Ovindoli fa parte del Parco Sirente-Velino, con possibilità di interessanti escursioni alla scoperta di una fauna caratteristica: l'orso marsicano, il lupo e il gatto selvatico, numerosi rapaci come l'aquila reale, della poiana e il gufo reale, oltre ai reintrodotti cervi e caprioli.

Ovindoli, centro della Marsica nell'antichità, venne distrutto dai romani nella cosidetta "Guerra Sociale" e poi ricostruito dai Longobardi.  L'attuale abitato si sviluppò probabilmente in seguito al convergere degli abitanti della valle, minacciati dalle scorrerie dei barbari, verso la postazione più agevole da difendere. Il comune basa la propria economia sul turismo invernale vista la presenza di attrezzate piste da sci. Ovindoli è l'antica Obinolum che nacque come rifugio per le popolazioni della valle che subivano le devastazioni dei barbari.

Parco Sirente-Velino
Il Parco Regionale Sirente Velino si estende per circa 50.250 ha, e si presenta notevolmente diversificata per orografia del territorio e per tipologia di ambienti presenti che ospitano una ampia varietà di specie vegetali ed animali, passando dai 2.300 metri ai 600 metri di altitudine.
E' possibile praticare escursioni in Bicicletta, equitazione, nordic walking, trekking, ciaspolate, sci escursionistico, partecipazione alla vita rurale, osservazione naturalistica.
Nell'area protetta vivono specie a rischio di estinzione come l'orso marsicano, il lupo appenninico, l'aquila reale, il grifone, il picchio dorsobianco e l'astore.