Domenica 25 Giugno, 7:22
Utenti online: 437
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Fisi Pentaphoto

Flavio Roda: "Il grande numero di eventi italiani dimostra che la FISI Ŕ rispettata a livello internazionale"

Flavio Roda: 'FISI pronta al rilancio'

Grande folla all’Hotel Michelangelo di Milano per l’incontro della Federazione Italiana Sport Invernali con i media nazionali. Presenti oltre 40 giornalisti delle varie testate che hanno ascoltato le parole del vicesegretario del Coni Carlo Mornati e del presidente FISI Flavio Roda.

“La Fisi è un piccolo Coni, una delle Federazioni più importanti in Italia - ha detto Mornati su fisi.org -. Un modello virtuoso per come è riuscita a risistemare il bilancio e ad impegnare l'82% delle proprie risorse per l'attività agonistica (oltre 19 milioni di euro, ndr). Manca davvero poco ai Giochi di Pyeongchang e sono certo che la Fisi saprà ben figurare in un appuntamento che chiude il lavoro di quattro anni".

Poi è toccato al presidente Roda illustrare le novità e i bilanci in vista delle prossime gare: "Abbiamo potuto mettere più risorse sulla preparazione permettendo ai tecnici e agli atleti di lavorare meglio e ottimizzare le diverse situazioni. Ad esempio, la velocità maschile farà un doppio periodo di preparazione in Nord America, prima dell'inizio della stagione, perché abbiamo capito che è fondamentale. Il gruppo femminile è guidato da Matteo Guadagnini, tecnico esperto che serviva al gruppo, mentre le polivalenti hanno un loro staff guidato da Gianluca Rulfi. Nei maschi è stato inserito Steve Locher, alla guida di gigante e slalom. Grande lavoro è stato fatto con i giovani e soprattutto con le ragazze per rilanciare lo slalom. Nel biathlon abbiamo richiamato Fabrizio Curtaz alla guida della squadra, ed è stata creata una squadra di Coppa Europa che non c'era. È in atto il recupero di Alessandro Pittin: sul suo talento si sta lavorando in maniera particolare. Armin Zoeggeler, direttore tecnico dello slittino, ha impresso una svolta al movimento, lanciando molti giovani. Completamente rivisto anche il salto maschile in un progetto che potrà portare frutti nei prossimi anni. Inoltre, stiamo lavorando a una riedizione del Pianeta Giovani per sci alpino, fondo e biathlon".

Un cenno poi ai costi, che sono stati risanati, e agli eventi in programma in Italia nell’immediato futuro: "L'attività internazionale dimostra come la Federazione sia rispettata. Quest'anno l'Italia ospita 12 gare della Coppa del mondo di sci alpino in 7 diverse località, e 24 sono le tappe di Coppa nelle diverse discipline. Un numero enorme di appuntamenti, che dovremo per forza di cose calare nei prossimi anni, a vantaggio di altre nazioni. L'ottenimento dei Mondiali di biathlon del '20 e di quelli di sci alpino a Cortina nel '21 sono una ulteriore prova della fiducia di cui gode la FISI. Stiamo certificando dei centri di allenamento federale, dove più discipline potranno trovare base fissa per gli allenamenti. Abbiamo lavorato e continueremo a farlo con il Ministero dell'Ambiente per diffondere la Carta di Cortina, un documento sulla sostenibilità degli eventi sportivi in montagna, così come collaboriamo con il Governo per la Legge n. 363 sulla sicurezza in montagna".

In conclusione il benvenuto ai nuovi sponsor federali Daikin (sci alpino femminile), Loacker (biathlon) ed Enervit (fondo, combinata nordica e sci alpinismo). Arriva poi Syneasy, nuovo fornitore federale, e compare Snowit sulla tessera federale quale partner ufficiale.

Twitter: @aquila1968

ę RIPRODUZIONE RISERVATA