Giovedì 23 Marzo, 19:08
Utenti online: 2205
Francesco Paone
Francesco Paone

foto di Getty Images

I contingenti per la Coppa del Mondo di biathlon 2017-'18

I contingenti per la Coppa del Mondo di biathlon 2017-'18

Con la fine della stagione, sono stati definiti i contingenti delle varie nazioni per la Coppa del Mondo di biathlon 2017-'18. In generale si notano cambiamenti minimi rispetto all'inverno appena terminato.

COME FUNZIONA IL SISTEMA
Il criterio con cui vengono stabiliti i contingenti di ogni Paese è la classifica finale della Coppa per nazioni (Nations Cup) del massimo circuito della stagione precedente.

Le quote relative alle gare di Coppa del Mondo vengono determinate dividendo le nazioni in 6 diverse fasce, ognuna delle quali da' diritto a un differente numero di pettorali.

PRIMA FASCIA - 6 PETTORALI
Vi appartengono le nazioni classificatesi tra la 1^ e la 5^ posizione della Nations Cup 2016-'17 relativa al massimo circuito.

SECONDA FASCIA - 5 PETTORALI
Vi appartengono le nazioni classificatesi tra la 6^ e la 10^ posizione della Nations Cup 2016-'17 relativa al massimo circuito.

TERZA FASCIA - 4 PETTORALI
Vi appartengono le nazioni classificatesi tra la 11^ e la 17^ posizione della Nations Cup 2016-'17 relativa al massimo circuito.

QUARTA FASCIA - 3 PETTORALI
Vi appartengono le nazioni classificatesi tra la 18^ e la 23^ posizione della Nations Cup 2016-'17 relativa al massimo circuito.

QUINTA FASCIA - 2 PETTORALI
Vi appartengono le nazioni classificatesi in 24^ e 25^ posizione nella Nations Cup 2016-'17 relativa al massimo circuito.

SESTA FASCIA - 1 PETTORALE
Vi appartiene una sola nazione e, a differenza delle prime cinque fasce, questa non è determinata dalla Nations Cup 2016-'17 relativa al massimo circuito, bensì all'analoga graduatoria dell'Ibu Cup.

Tenendo in considerazione solo i Paesi esclusi dalle prime cinque fasce, la federazione nazionale appartenente alla sesta fascia è quella meglio classificata nella Coppa per nazioni dell'Ibu Cup 2016-'17.

WILD CARD
Tramite le fasce appena descritte vengono assegnati 104 posti a cui se ne aggiungono altri quattro determinati in base al rendimento delle atlete delle federazioni nazionali non comprese tra le 26 inserite nelle sei fasce.

A differenza di quanto avviene per le quote stabilite dalle Nations Cup, queste wild card non hanno valore per l'intera stagione, bensì solamente per una porzione di essa, ovvero per un periodo (equivalente a tre tappe).

A norma di regolamento, questi ulteriori 4 pettorali (uno per nazione) vengono determinati dagli Ibu Qualification Points.


In virtù di quanto appena esposto, ecco i contingenti delle varie federazioni per il 2017-'18.

-

Come detto, variazioni minime. Fra gli uomini l'unico cambiamento riguarda la Svizzera che guadagna un pettorale a discapito del Canada.

In campo femminile invece si muove qualcosa in più. Movimenti in difficoltà come quello polacco e romeno cedono un posto al rampante Kazakistan e alla Sud Corea delle naturalizzate.

Inoltre, tramite Ibu Cup, la Moldova strappa il posto alla Bosnia.

Riguardo le wild card per il primo trimestre, non ci sono sorprese. Resta da definire se l'ultima in campo maschile sarà appannaggio del greco Apostolos Angelis oppure del bosniaco Mladen Plakalovic.

© RIPRODUZIONE RISERVATA