Venerdì 18 Agosto, 20:15
Utenti online: 561
Francesco Paone
Francesco Paone

foto di Getty Images

Michael R÷sch finalmente pu˛ gareggiare per il Belgio! Quando esordirÓ?

Michael R÷sch, finalmente pu˛ gareggiare per il Belgio, ma quando esordirÓ?

Nel settembre del 2012 il tedesco Michael Rösch, finito ai margini della squadra tedesca, annunciò la sua decisione di cambiare nazionalità e di rappresentare il Belgio. Da quel momento è cominciato un calvario burocratico che ha finalmente avuto termine.

"Gli ultimi anni non sono stati molto felici per me e sono giunto alla conclusione di dover effettuare un cambiamento. Ho parlato con diverse federazioni e mi sono convinto che il Belgio è la scelta migliore, l'unica razionale per poter continuare a gareggiare in Coppa del Mondo e ai Mondiali" aveva detto l'atleta 14 mesi fa.

Tuttavia continue lungaggini e intoppi burocratici hanno impedito la naturalizzazione in tempi brevi e di fatto Rösch ha perso tutto il 2012-'13 rischiando persino di vedere compromessa anche l'annata in arrivo. Fortunatamente non è stato così. 

"Mettendosi di buona volontà Michael potrà gareggiare già nella prima metà di stagione, abbiamo già iniziato a pianificare tutto il necessario per permettergli di prendere il via il prima possibile" ha dichiarato Philippe Heck, segretario generale della federazione belga di biathlon.

Rösch dovrà sicuramente partire dall'Ibu Cup e guadagnarsi una wild card per il successivo periodo di Coppa del Mondo. Il Belgio infatti non ha diritto ad alcun pettorale fisso nell'inverno 2013-'14.

Sono ridotte anche le possibilità di vedere il pittoresco sassone ai Giochi olimpici di Sochi. Il Belgio ha mancato la qualificazione e al momento occupa la seconda posizione nella lista dei ripescaggi. Sostanzialmente per essere della partita in Russia deve sperare che un paio di nazioni decidano di non sfruttare appieno il loro contingente a Cinque cerchi.

In ogni caso sembra esserci un piano a lungo termine: "Vogliamo costruire un team che possa qualificare la staffetta ai Giochi olimpici del 2018" ha detto Manfred Langer, presidente della federazione belga, il quale si è detto sicuro che "Michael farà conoscere e darà dignità al biathlon in tutto il Belgio".

Rösch, 30 anni, in carriera vanta 2 vittorie in Coppa del Mondo, il quinto posto nella classifica generale nella stagione 2005-'06 e l'oro olimpico con la staffetta a Torino 2006. Tuttavia ripetuti problemi fisici ne hanno progressivamente minato il rendimento nel corso del tempo, spingendolo ai margini della squadra tedesca.

Nell'inverno 2011-'12 riuscì a a riproporsi su livelli più che accettabili, rimanendo però lontano dai fasti del passato. In ogni caso un atleta in grado di entrare in zona punti con una certa costanza rappresenterebbe oro colato per il piccolo movimento belga.

Inoltre il carattere carattere esuberante ed estremamente gioviale di Rösch potrebbe sicuramente attirare appassionati.

Un esempio? Nel 2009 per annunciare tramite il suo sito la convocazione ai Mondiali di skiroll biathlon di Oberhof disse che l'allora capo allenatore Frank Ullrich lo aveva messo in un bel pasticcio perchè nello stesso weekend aveva già assunto l'impegno di gareggiare per la RedBull in Formula 1, accompagnando la notizia con un fotomontaggio molto convincente.