Sabato 19 Agosto, 13:01
Utenti online: 919
Guida ai migliori snowpark italiani
Sofia Marchesini
Sofia Marchesini
Atleta freestyle

L'ABC del Freestyle spiegato dalla Nazionale di Freeski Slopestyle

L'ABC del Freestyle spiegato dalla Nazionale di Freeski Slopestyle

Il linguaggio del mondo del freestyle viene spiegato direttamente da Valentino Mori, coach della Nazionale Italiana di Freeski Slopestyle, e i ragazzi della squadra. Passo per passo vi porteranno dentro al mondo del freestyle, spiegando chiaramente il vocabolario base dei trick di questa disciplina.

Video : Focus On | L'alfabeto del freeski | FISI Official

L'ABC del Freeski viene spiegato molto bene in questo video girato nel quartier generale dello Snowpark Alpe di Siusi, curato da F-Tech Snowpark, che con il progetto #casaseiseralm sarà il luogo degli allenamenti della Squadra Nazionale anche per la prossima stagione invernale.

Partiamo dalle basi cosa fanno i nostri ragazzi come disciplina? La disciplina che Silvia Bertagna, Ralph Welponer, Igor Lastei, Giovanni Zulian, Christof Schenk, Fabian Hofer, Tobia Sieder e Yuri Silvestri praticano si chiama Slopestyle. Questa disciplina è entrata come disciplina olimpica con le scorse Olimpiadi di Sochi nel 2014, è una gara che si svolge su un percorso composto da salti ed ostacoli, non è una gara a tempo ma lo skier deve interpretare il percorso nella miglior maniera possibile, convincendo i giudici inserendo nella run trick tecnici non dimenticando lo stile di esecuzione per raggiungere il punteggio più alto possibile. 

Per allenarsi i ragazzi della Nazionale di Freeski Slopestyle non hanno altro che bisogno di uno snowpark, composto da terrazze che possono essere con dei kickers o salti di neve, o di jibbing che presentano delle strutture come: rails e box o altri elementi. I rails sono dei corrimano in acciaio o in ferro e i box sono degli scatolati con una superfice di plastica che consente di scivolare, altri elementi possono essere strutture creative come il lollipop nel video. 

Rispetto allo sci alpino, si hanno due direzioni di andatura, la classica tradizionale in forward e in switch. Si hanno poi due direzioni Natural e Unnatural ovvero siamo predisposti naturalmente a girare verso destra o verso sinistra, ma per la disciplina dello slopestyle l'atleta deve essere capace di giare sia nella sua direzione Naturale che quella non naturale.

La formazione che FISI insieme al Coach della Nazionale Valentino Mori stanno facendo è un lavoro costante per formare sciatori a 360° gradi, l'anno scorso è stato avviato un corso Allenatori Freeski appunto per questo. L'obbiettivo è insegnare ai ragazzi la passione per la neve e il divertimento essi scendano in una pista battuta, freeride, o in snowpark. 

Vi riassiumiamo alcuni termini base che vi consentono di capire meglio il mondo del freeski: 

SPIN: Una rotazione verso destra o verso sinistra che può essere di 360° gradi in su. 

FLIP: Una rotazione che può essere avanti, indietro o al laterale, l'importante è la testa in giù. 

CORK: E' una rotazione fuori asse che può essere eseguita dal 180° in su. 

GRAB: Quando in una evoluzione si prende lo sci, con la mano destra o sinistra o entrambe in qualsiasi punto come coda o punta o sotto lo scarpone. Questo rende più tecnico il trick e permette di acquistare più punti.

LEGGI DI PIU' SULLE REGOLE DI SICUREZZA IN PARK

LEGGI DI PIU' COME AFFRONTARE UN KICKER IN SNOWPARK

LEGGI DI PIU' SULLE TIPOLOGIE DI KICKER IN SNOWPARK

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA