Venerdì 21 Luglio, 4:33
Utenti online: 173
Uscendo dalle piste, verso il freeride e lo scialpinismo
Alessandro Genuzio
Alessandro Genuzio

Ad agosto in Cina si inaugura lo skidome più grande del mondo

Ad agosto in Cina si inaugura lo skidome più grande del mondo

Tra poco meno di tre mesi la Cina disporrà del più grande comprensioro sciistico indoor del pianeta. Ad inizio agosto infatti verrà inaugurato il Wanda Harbin Indoor Ski Resort, un avveniristico skidome dotato di ben 3 km di piste, 2 impianti di risalita, 1 pista dedicata al freestyle e persino un'area riservata ai bambini.

Questa mastodontica struttura va oltre il tradizionale concetto di skidome perchè si tratta di un vero e proprio comprensorio al coperto. L'impianto progettato dagli studi Patel Architecture Inc. e GDF Design associates avrà una superficie complessiva pari al doppio di quella dell'olandese SnowWorld Landgraaf che coi suoi 35 mila metri quadri è attualmente il più grande skidome del mondo.

Il Wanda Harbin Indoor Ski Resort, i cui lavori di costruzione sono iniziati nel 2013, sorgerà all'interno del nuovo centro culturale della metropoli situata nella parte nord-orientale della Cina. Lo Skidome infatti farà parte di un'enorme area ricreativa (si parla di circa 80 ettari n.d.r.) dotata di centri commerciali, hotel, teatri e persino di un parco di divertimenti.  

 



All'interno del Wanda Harbin Mall sarà possibile inoltre pattinare, dato che gli architetti hanno deciso di realizzare una pista di pattinaggio seguendo gli standard richiesti dalla ISU (Federazione Internazionale del pattinaggio n.d.r) per ospitare in futuro anche eventi internazionali.

Per quanto riguarda lo sci alpino invece, le piste saranno due più un terza dedicata agli appassionati di freestyle, capaci di ospitare ben 1500 sciatori contemporaneamente. Il dislivello complessivo dell'impianto è di circa 150 metri con la pista più lunga che ha una lunghezza di 485 metri ed una parte iniziale piuttosto pendente. Per i principianti sarà inoltre realizzato un campetto scuola sfruttando il lato destro dell'impianto dotato di apposito tappeto. 

A commissionare questo progetto c'è il Wanda group, uno dei gruppi finanziari più importanti della Cina, che crede fortemente nello sviluppo del turismo invernale nel paese più importante del continente asiatico. Wanda group ha infatti destinato la bellezza di 3,3 bilioni di dollari per realizzare l'intera Città Culturale, inserendo all'interno della stessa diverse tipologie di hotel dai costosissimi 6 stelle ai più economici 3 stelle per soddisfare ogni tipo di clientala, coprendo la bellezza di 6 mila posti letto.

La strada tracciata da Harbin verrà seguita nei prossimi anni anche da altre metropoli cinesi. A Guangzhou è già stato approvato un progetto simile che prevede la costruzione di un impianto da sci indoor di 460 metri e di un'ulteriore pista da pattinaggio di caratura olimpica

Insomma a 5 anni dalle Olimpiadi di Pechino sembra che in Cina sia già definitivamente esplosa la "febbre "per gli sport invernali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA