Lunedì 20 Febbraio, 2:52
Utenti online: 387
Michela Caré
Michela Caré
Giornalista

foto di Montecampione

Montecampione, la MSA si è aggiudicata l’asta per la gestione degli impianti

le baite 1800

Lo scorso venerdì, 11 novembre, la MSA si è aggiudicata  provvisoriamente l’asta per la gestione degli impianti  di Montecampione presso lo studio del curatore fallimentare dott. Filippo Brunori. 750.000 euro era la base d’asta di partenza e la stessa cifra che è stata offerta dalla MSA per la coordinazione della stazione e con 150.000 euro di deposito cauzionale.

Già da domani, 15 novembre, si farà un sopralluogo sulle piste per fare il punto della situazione, eseguire le manutenzioni ordinarie e straordinarie e preparare l’impianto di innevamento

Tutto ciò è stato reso possibile grazie all’ingresso nella società MSA di Stefano Iorio (amministratore delegato di Rebaioli Spa) che a fine ottobre ne è diventato Presidente e socio di maggioranza tramite la società MISA Montecapmione fondata il 22 settembre insieme a Matteo Ghidini (libero professionista e maestro di sci).

L’obiettivo primario per l’approvazione del bilancio e l’approvazione del nuovo CDA della MSA era quello di raggiungere 600.000 euro per far partire la stagione invernale imminente. Obiettivo raggiunto ad ottobre grazie all’aiuto dei residenti, dei commercianti, del Bim e dei comuni di  Artogne, Pian Camuno e Gianico. Ora però bisognerà comunque cercare di raccogliere 1 milione di euro entro il 31 dicembre.

Per quanto riguarda l’apertura degli impianti, ancora non si sa la data precisa. Si spera tra l’Immacolata e Natale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA