Venerdì 20 Ottobre, 10:56
Utenti online: 892
I trattamenti benessere, gli stabilimenti termali, le migliori SPA in montagna

foto di Ist. Idrotermale di Lurisia

Il Bagno Turco

Sauna esterna

Dopo una giornata di sport in montagna, il bagno turco è efficace per alleviare le tensioni muscolari, tonificare il corpo, ottenere una pulizia profonda della pelle, ma anche un utile strumento per combattere lo stress, i dolori reumatici, l'insonnia e le infiammazioni alle vie respiratorie.

Si tratta di un trattamento che si svolge in un locale dove l'umidità relativa è del 100% formando una nebbia dalla temperatura stratificata, da 20/25°C al livello del pavimento fino a 40/50°C all'altezza della testa.
La sudorazione è meno intensa che in un ambiente molto caldo e secco come la sauna, ma dato che la permanenza è più prolungata, il risultato finale spesso è che la quantità di sudore traspirato è superiore.

Dopo la caduta dell'Impero Romano, gli arabi importarono la cultira dei bagni riscaldati delle terme Romane realizzando i bagni chiamati "hammam" (che tradotto dall'arabo significa "riscaldare"), più piccoli e con una procedura di balneazione più semplice rispetto alle tradizionali terme romane.
Nelle terme romane infatti, dopo l'attività ginnica ci si immergeva nel tepidarium, poi nel calidarium e alla fine nel laconicum, la vasca finale più calda, scaldata con aria secca ad elevatissima temperatura. A seguire, dopo la pulizia del corpo e il massaggio tonificante, ci si reimmergeva per un'ultima nuotata nel frigidarium.
Nella tradizione araba, il ciclo si è accorciato. L'hammam è infatti costituito da tre aree. Nella prima ci si lava con acqua molto calda (harara), per poi passare alla seconda in cui c'è atmosfera tiepida e infine nell'ultima che è fresca. Come nella tradizione Romana, si inizia sempre dalla sala più calda. Alla fine del ciclo è opzionale il massaggio.

Per sfruttare al massimo i benefici del bagno turco vi consigliamo il procedimento seguente:
- Entrate nel bagno turco e scegliete una posizione rilassante e comoda.
- La permanenza non dovrebbe superare i 20 minuti. Attenzione: se vi pulsano le tempie è il momento di uscire, anche prima del tempo prestabilito!
- Uscite e fate una doccia fredda.
- Rientrate nel bagno turco per altri 15 minuti.
- Fate un'altra doccia fredda o meglio ancora immergetevi completamente per mezzo minuto nella vasca di acqua fredda.
- Asciugatevi con calma per riabituare il corpo alla temperatura ambiente.
- Rilassatevi su una chaise long o un lettino per una ventina di minuti.
- Reintegrate i liquidi persi con la sudorazione, bevendo acqua o succo di frutta.

Gli effetti benefici del bagno turco saranno visibili già durante il rilassamento terminale, la vostra pelle apparirà più elastica e luminosa.  Se desiderate dare un tocco in più al vostro "hammam", possiamo consigliarvi di applicare sul corpo ancora umido degli oli essenziali o una buona crema idratante.

 

Ultimi di Benessere in Montagna

Altri di Wellness Press