Mercoledì 28 Giugno, 10:42
Utenti online: 667
I trattamenti benessere, gli stabilimenti termali, le migliori SPA in montagna

foto di D˛laondes

D˛laondes a Canazei, in Val di Fassa

vasca fun

Nell'area che fino al 2012 era occupata dalla piscina comunale di Canazei, con un investimento di 11 milioni di Euro, è sorto Dòlaondes, il centro acquatico della Val di Fassa di 2.400 mq e diviso in quattro aree tematiche, Water & Fun, Eghes Wellness, Sport & Fitness, Eat & Drink.  Dalla lingua ladina originaria, "Dòlaondes" è un invito a seguire il movimento delle onde e quindi dell'acqua, l'elemento dominate della nuova imponente costruzione che richiama anche nella struttura il movimento naturale dell'acqua.

“Dòlaondes”, è un nuovo termine ladino, l’antica lingua di ceppo retoromanico, dalla dolce musicalità creato ad hoc, scrivendo insieme tre parole: “Dò, la, ondes”. Nasce quindi insieme alla struttura con l’intento di riflettere sull’utente il richiamo magico verso il nuovo tempio dell’acqua. Definisce anche, il legame antico, esistente tra questi luoghi e l’acqua.

LE QUATTRO AREE TEMATICHE
Le quattro aree tematiche di “Dòlaondes” sono i sottomarchi della struttura principale, identificando la attività che si svolgeranno in ognuna. “Water & Fun”, le cinque piscine. “Eghes Wellness”, il benessere in tutto il suo comprovato percorso. “Sport & Fitness”, la palestra d’avanguardia e “Eat & Drink” quale premio e ristoro dopo un’intensa giornata di attività e relax nell’acqua. Quattro isole ben connotate all’interno della stessa struttura, che identificano nel dettaglio acqua, wellness, fitness e ristorazione, con l’intento di generare onde di benessere all’utenza.

1) WATER & FUN – AREA PISCINE
Sono ben cinque le piscine del “Dòlaondes”. Ognuna con caratteristiche diverse, che diventano quindi luoghi ed esperienze diverse per ogni target degli utenti del nuovo centro acquatico.

La vasca/piscina semiolimpionica
E' l’elemento dominante della parte centrale del centro. Lunga, dominante, con l’acqua che riflette il verde che la circonda e che la permea dall’esterno. Il nuovo mare, l’ondata di acqua che riconquista il centro pulsante di Canazei. Questa vasca è per i nuotatori, quelli essenziali, che vogliono vivere la dimensione più vera del nuoto anche ai massimi livelli dell’allenamento e della preparazione sistematica specifica.

La vasca “Fun”
1 vasca fun con lettini idromassaggio di 126 m2 e profondità 1,35 m, con docce nucali e lettini idromassaggio, nuoto controcorrente e vortice di acqua in movimento.   Questa vasca dalla forma ellittica è’ situata dopo la piscina principale, nella zona più avanzata della struttura, vicino alle grandi vetrate che fanno da maxischermo visivo allo splendido anfiteatro naturale costituito dal Colac e dal Vernel. Stando nell’acqua sembra di nuotarci sotto. Uno spettacolo unico al tramonto. La vasca “Fun”, nasce con l’intento di rendere l’acqua un gioco piacevole, divertente, un vortice di sensazioni gioiose come le avete provate poche volte. E’ dotata anche di lettini idromassaggio che aggiungono piacere alla già seducente sensazione di stare immersi nell’acqua. Poi un vortice, una corrente profonda di cui questa vasca è dotata e che vi darà la sensazione come di nuotare sia controcorrente che nelle onde dell’oceano. Sul bordo le docce nucali per completare quel percorso di rigenerazione dolce della postura che solo l’acqua sa dare.

Lo scivolo esterno
Il più lungo del Trentino, ben 111 m. compreso l’atterraggio, altezza 10 m.
Immaginate un fantastico scivolo esterno attaccato alla struttura centrale del Dòlaondes e quasi inserito idealmente nelle montagne che lo sovrastano dal quale lasciarsi scivolare per ben 111 m. e atterrare carichi di adrenalina sull’acqua tiepida della vasca posta all’interno della struttura, non prima di esservi girati indietro a controllare il vostro tempo di percorrenza e confrontarlo subito con quello degli amici che vi hanno preceduto. Un’esperienza sensazionale, una vorticosa discesa a capofitto che sarà impossibile non ripetere. Lo scivolo è dotato anche di due oblò, come quelli delle navi che aprono verso il paesaggio, uno verso il gruppo del Sella, l’altro verso il versante opposto delle montagne, per permettervi di non perdervi proprio nulla lungo il tragitto di discesa. Siete nel cuore delle Dolomiti e state scivolando verso l’acqua. Che sensazione fantastica!

2) Dòlaondes Eghes & Wellness – La zona benessere
Realizzato nel 2000 è ora annesso tramite un corridoio al nuovo Dòlaondes.  E’ stato ideato nel rispetto dell'antica filosofia della bioclimatologia delle thermae romane e articolato in vari bagni capaci di sfruttare le proprietà terapeutiche dell'acqua. (Hamman, idromassaggio, frigidarium, bagno romano, conifere, thalasso, camomilla, tepidarium, zona relax, sauna finlandese e bio-sauna). Il cui segreto era racchiuso nella forza salutare del calore derivante da passaggi di aria e acqua calda. Nel centro, concepito come incremento di servizio alla precedente piscina coperta, si trovano spogliatoi, servizi, la reception con la hall, da dove, attraverso gli spogliatoi si accede alla zona benessere.

3) Dòlaondes Sport & Fitness - LA PALESTRA
La palestra è prevista nella zona di incontro tra il centro Eghes, quindi l’area wellness e il nuovo Dòlaondes. Ha una superficie di 183m2. E’  dotata di spogliatoi maschili e femminili.

4) Dòlaondes Eat & Drink – Il BAR
E’ il bar, il luogo dove togliersi qualche piccolo sfizio, dopo una bella nuotata, una discesa con lo scivolo, una salutare sauna. E’ di fatto un luogo di ritrovo nuovo inserito nel  centro acquatico ma accessibile anche a chi non è  dentro al Dòlaondes. Andrà quindi ad ampliare anche l’offerta dei ritrovo di Canazei, poi se il richiamo dell’acqua sarà irresistibile tanto meglio, le vasche sono proprio a portata di mano. E’dotato di un’area riservata ai bagnanti e di Una zona aperta al pubblico con accesso dall’esterno visto che E’ dotato di entrata indipendente dall’apertura e accesso dalla zona piscine. Bellissima e soleggiata la terrazza esterna fornita di tavolini.

IL GIARDINO
Dòlaondes è circondato sul lato esterno che guarda verso lo skilift Avisio ed il piazzale di un giardino coltivato a verde di ben 1026 m2.

IL MARCHIO DOLAONDES
Il marchio “Dòlaondes” è l’espressione grafica degli elementi che uniscono Canazei, ai materiali di costruzione del centro, generando un’ondata di novità ed una nuova importante scommessa  imprenditoriale per la S.I.T.C. Nel dettaglio del marchio, l’onda, è la linea nuova, che nasce dall’unione grafica dei singoli elementi rappresentati come colonne dai colori diversi e dall’andamento ondulatorio, dolce proprio come l’acqua.

Le colonne richiamano gli elementi verticali della Val di Fassa (le montagne, le Dolomiti, le piante acquatiche caratteristiche delle origini di Canazei). Poi le quattro zone di cui il centro è composto ognuna di un colore diverso ed infine le particolari colonne oblique che caratterizzano l’architettura del centro.

I colori delle colonne rappresentate nel logo, ricordano gli elementi cromatici che contraddistinguono questo luogo di montagna, noto in tutto il mondo: il blu dell’acqua e del cielo limpido, l’arancione del calore del sole che accende questi luoghi in ogni stagione, il marrone delle rocce e della terra, il verde dei boschi, polmone naturale di questa valle a vocazione turistica.

CANAZEI
La storia e l'etimologia antica di questa località nel cuore delle Dolomiti ladine raccontano che il toponimo Canazei, derivi da "cannacetum", canneto in italiano, data la probabile esistenza in loco di una piana paludosa dovuta ai frequenti straripamenti del torrente che scendeva dal ghiacciaio della Marmolada. L'insediamento abitativo di Canazei si sviluppò quindi a ridosso di una zona certamente caratterizzata da un canneto.

Ora quell’area si è trasformata in una splendida conca, incastonata fra i più importanti gruppi dolomitici ed il paese di Canazei, è una tra le più note località turistiche dell’arco alpino, centro nevralgico del Sellaronda d’inverno, luogo ad alta vocazione alpinistica edescursionistica d’estate. Fra le molte infrastrutture per il tempo libero a disposizione degli ospiti, Canazei annovera già l'Eghes Wellness Center, a cui ora si aggiunge nella zona da sempre identificata come quella della piscina di Canazei, il nuovo, Dòlaondes. La cui innovativa struttura architettonica e strutturale ha un netto legame con le origini della località. Canazei convive e mostra infatti da sempre le tracce delle sue origini e tradizioni ladine che sono ancora visibili nelle usanze popolari. Nel cuore delle Dolomiti ladine, un tempo ricoperte dal mare primordiale, rinasce grazie al progetto finanziato dalla SITC (Società Incremento Turistico Canazei) e realizzato dall’arch. Ralf Dejaco di Bressanone, un nuovo scrigno in cui l’acqua, é la protagonista assoluta.

Maggiori informazioni: www.dolaondes.it 

 

Altri di Wellness Press